Casilina News
Tailorsan
Attualità

Spesso strato di schiuma bianca nel fiume Sacco: la denuncia di Legambiente

Dopo le ennesime segnalazioni e video di cittadini allarmati che hanno pubblicato video impressionanti di schiume evidentemente inquinanti sul Fiume Sacco, Legambiente invia esposto alle autorità competenti: ai carabinieri forestali e ai sindaci.

“Chiediamo di individuare i responsabili di questo continuo disastro ambientale sul Fiume Sacco, poiché le immagini diffuse dai cittadini nelle ultime ore, continuano a mostrare un allarmante condizione dello stato ecologico di tutto il territorio – commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio-.

Nella Valle del Sacco il Ministero dell’Ambiente deve procedere con l’avvio della bonifica ferma alla chiusura della perimetrazione, gli operatori industriali devono monitorare mai quanto oggi i reflui provenienti dalle loro lavorazioni, i Comuni devono sostenere percorsi virtuosi come il Tavolo dei Sindaci per l’Ambiente e il Contratto di Fiume del Sacco. Associazioni e cittadini, da anni, stanno dando il meglio di loro stessi nel monitoraggio, nella denuncia e nella strutturazione di percorsi virtuosi: amministrazioni e autorità facciano di tutto per sostenerli e avviare la riqualificazione, a partire proprio dalla denuncia e ricerca delle responsabilità di sversamenti illeciti nelle acque del Fiume”.

Scrivi un Commento

19 − 6 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy