Casilina News
Tailorsan
Attualità

Castel Gandolfo, il Trasporto Pubblico Locale si potenzia con nuove linee attive dal 24 novembre

Torna il treno storico dei Castelli Romani: domenica 27 ottobre suggestivo viaggio da Roma Termini a Castel Gandolfo

Dal 24 novembre 2018, grazie all’attivazione di un nuovo servizio di trasporto pubblico locale con corse potenziate, si arriverà ad avere a Castel Gandolfo 7 linee bus gestite da Schiaffini Travel S.p.a. che garantiranno, allo stesso prezzo degli attuali biglietti, una più capillare copertura del territorio comunale: dal centro storico a Pavona, senza dimenticare il Lago e il raggiungimento della città di Albano Laziale.

Il Servizio per il momento partirà in via sperimentale, così da modulare orari e percorsi anche sulla base delle richieste che potranno giungere dai cittadini. Il prezzo dei biglietti e degli abbonamenti, sia per il trasporto pubblico locale e sia per quello scolastico, rimarrà invariato come resterà invariata anche la possibilità, già attiva da circa un anno, di poterli acquistare comodamente dal proprio smartphone collegandosi all’app gratuita My Cicero.

Quali sono le novità?
Vi sarà un collegamento dell’intero territorio, sia del Centro città con la linea 1B sia della parte bassa di Pavona Laghetto con la linea 1C, con l’ospedale Regina Apostolorum e con l’Ospedale di Albano, il quale resterà aperto fino al 18 dicembre, e poi con le attività e i servizi presenti all’altezza della vicina via Riccardo Lombardi.

Saranno attivi anche collegamenti a prenotazione su chiamata con via Santa Fumia, via Santo Spirito e via delle Rose (Centro anziani) e arriverà una corsa speciale da Le Mole al Centro Anziani di Castel Gandolfo Centro alle 15.50 e ritorno alle 18.30.

“Grazie ad un attento studio – spiega l’Assessore Alberto De Angelis – portato avanti dall’Amministrazione Comunale con la Schiaffini Travel S.p.a. siamo riusciti a modulare sulle effettive esigenze dei cittadini di Castel Gandolfo il nuovo servizio di trasporto pubblico locale. Ma non è tutto. Stiamo già lavorando pensando al domani, ossia a quando vi sarà l’esigenza di collegare la nostra città con il nuovo Ospedale dei Castelli Romani e su questo fronte ci stiamo muovendo per richiedere i finanziamenti alla Regione Lazio ed all’Aremol. Finanziamenti che abbiamo richiesto anche per per l’ottenimento di nuovi bus per il Trasporto Pubblico Locale. Infine stiamo studiando anche una forma di agevolazione tariffaria per gli anziani, la quale spero di poterla a breve confermare”.

Scrivi un Commento

5 − 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy