Casilina News
Attualità

Tivoli, ennesima aggressione al Pronto Soccorso. L’azienda: “È emergenza sociale”

Lazio, la telemedicina ha evitato 434 trasferimenti inappropriati nei pronto soccorso

Ennesima aggressione al Pronto Soccorso di Tivoli, insultato e minacciato il personale in servizio, danneggiati i locali.

Questo è quanto è successo nella tarda serata di ieri quando un uomo, in evidente stato di alterazione alcolica, è stato trasportato dal 118 presso il Pronto Soccorso del San Giovanni evangelista di Tivoli in codice giallo, con una profonda ferita sul viso possibilmente riconducibile ad un’aggressione.

Immediatamente soccorso ha poi dato in escandescenza minacciando e insultando il personale e danneggiando i locali. Fortunatamente non ci sono stati feriti. Tempestivamente sono arrivate le forze dell’ordine, la situazione è tornata alla normalità e l’uomo ha ricevuto le cure del caso ed è stato medicato.
La Asl Roma 5 sta provvedendo a sporgere denuncia e lancia un allarme, quello sociale.

“L’Azienda sta intraprendendo tutte le azioni necessarie per la tutela e la sicurezza del personale e la denuncia di quanto accaduto che ha portato anche ad un’interruzione di pubblico servizio. Non si può pensare di arginare il problema armando i Pronto Soccorso. Serve prima di tutto certezza della pena e occorre intervenire seriamente e con decisione su un problema sociale, legato all’abuso di alcol e stupefacenti”.

Scrivi un Commento

diciassette + uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy