Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Roma, si fingeva paladino degli animali ed era diventato famoso anche in tv: denunciato con varie accuse

Roma, si fingeva paladino degli animali ed era diventato famoso in tv: denunciato

Un sistema collaudato: segnalazioni e soffiate alle forze dell’Ordine su presunti maltrattamenti di animali, la proposta di collaborare alle operazioni come guardia zoofila, l’intervento di veterinari “privati” in luogo di quelli della ASL e spesso anche le telecamere di note trasmissioni televisive a esaltarne le gesta, il tutto solo per sequestrare animali di valore, che riusciva puntualmente a farsi affidare.

SI FINGEVA PALADINO DEGLI ANIMALI ED ISPETTORE DI POLIZIA GIUDIZIARIA

Per l’uomo, discusso personaggio dell’animalismo romano, il vento è però iniziato a cambiare: già in passato diverse Procure in tutta Italia avevano iniziato ad accendere i fari sulle operazioni dell’uomo, che firmava verbali qualificandosi impropriamente Ufficiale di Polizia Giudiziaria e che rendeva irreperibile i preziosi animali dallo stesso “sequestrati” agli allevamenti. In un caso, nel corso di un controllo a un trasporto di animali, dallo stesso eseguito, unitamente a personale della polizia stradale, si era dato persino alla fuga quando gli stessi agenti della Polizia di Stato, perplessi dalle modalità di intervento, avevano iniziato a chiedergli chiarimenti.

MA SOLO PER ACCAPARRARE CANI DI VALORE CON DISCUTIBILI SEQUESTRI. ENNESIMA DENUNCIA

Oggi l’ennesima denuncia per i reato di usurpazione di funzioni pubbliche, calunnia e diffamazione a mezzo stampa. L’uomo infatti, aveva cominciato a inveire e screditare gli stessi magistrati inquirenti tramite la propria pagina Facebook.

Foto di repertorio

4 commenti

Avatar
Ilaria 7 Novembre 2018 at 15:06

Avete cambiato l’articolo, c’è una legge che prevede rettifiche ma non cambiamenti dell’articolo! Abbiamo le foto e vi denunciamo

Rispondi
Redazione
Redazione 7 Novembre 2018 at 18:38

Gentilissimo/a, le modifiche agli articoli vengono fatte di continuo. La modifica non riguarda uno stralcio riguardante cosa falsa e sostituita con un’altra. Un cordiale saluto

Rispondi
Avatar
Melissa 7 Novembre 2018 at 20:57

Avete tolto le iniziali dal articolo come mai? X legge nn si può… Bensì si può fare altro articolo di smentita

Rispondi
Avatar
Loredana Pronio 8 Novembre 2018 at 21:11

Il soggetto lo conosciamo in tanti…ma se aveste avuto la volontà di fare delle indagini su di lui…avreste anche potuto scrivere nome e cognome visto che è pluri pregiudicato. Non mi piacciono gli articoli a metà…e men che meno i giornalisti che non hanno il coraggio di ciò che scrivono.

Rispondi

Scrivi un Commento

tre − 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy