Casilina News
Tailorsan
Teatro

Carpineto Romano, presentata la stagione teatrale 2018/2019: abbonamenti esauriti e grandi nomi

Carpineto Romano, presentata la stagione teatrale 2018/2019

Grande attesa a Carpineto Romano per la nuova stagione teatrale promossa e sostenuta da ATCL Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e Comune di Carpineto Romano, con il patrocinio della Compagnia dei Lepini e la collaborazione di Matutateatro. Da novembre fino a marzo, l’Auditorium Leone XIII ospiterà sei spettacoli tra alcune delle migliori proposte nazionali di prosa e cinque spettacoli di teatro ragazzi.

CARPINETO ROMANO E LA PASSIONE PER IL TEATRO: GIÀ TUTTI ESAURITI GLI ABBONAMENTI ALLA NUOVA STAGIONE DI PROSA

Confermando il successo dell’anno scorso, anche quest’anno la comunità del piccolo centro lepino ha risposto con grande entusiasmo alla proposta teatrale, facendo registrare in pochi giorni il tutto esaurito degli abbonamenti alla stagione di prosa. «Per noi è motivo di grande orgoglio ospitare una stagione così importante – dichiara Matteo Battisti, Sindaco di Carpineto Romano. – Grazie ad ATCL Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio che crede fortemente nel nostro territorio, riusciamo ad avere qui nomi che hanno fatto la storia del teatro come Flavio Bucci o grandi artisti come Francesca Reggiani, Lello Arena o Sebastiano Somma, solo per citarne alcuni. La nostra piccola comunità ha colto questa importante occasione di crescita culturale e di socializzazione e, come l’anno scorso, ha confermato la grande passione per il teatro. In un paese di poco più di quattromila abitanti avere circa 250 abbonati a teatro è un successo che va oltre ogni aspettativa e che ci conferma che porre il teatro al centro della nostra offerta culturale è sicuramente una strada vincente».

L’Auditorium Leone XIII ospiterà nei prossimi mesi una stagione di prosa e una di teatro ragazzi

Pieno sostegno da parte dell’amministrazione comunale, come sottolinea l’Assessore alla Cultura Noemi Campagna: «È una grande soddisfazione il ritorno del grande teatro a Carpineto Romano. Un lavoro sinergico tra Comune, ATCL, Compagnia dei Lepini e Matutateatro ci ha permesso di programmare spettacoli di alta qualità, con grandi nomi in cartellone. Da non perdere poi gli appuntamenti per i più piccolini con la stagione Famiglie a teatro. Si tratta di un’offerta ampia e prestigiosa pensata per il nostro pubblico. Ringraziamo tutti i cittadini che hanno creduto in questo progetto».

In cartellone, tra gli altri, Flavio Bucci, Francesca Reggiani, Lello Arena, Sebastiano Somma

ATCL, il Circuito Multidisciplinare di promozione, distribuzione e formazione del pubblico per lo spettacolo dal vivo nella Regione Lazio, commenta così la nuova stagione: «La risposta massiccia della piccola comunità di Carpineto Romano alla stagione di prosa 2018/2019, con il sold out di abbonamenti registrato in tempi record ed ancor prima della presentazione ufficiale in conferenza stampa, rappresenta per tutti noi la vittoria di una scommessa. La partita che il circuito regionale sta giocando sul territorio dei Monti Lepini ha come obiettivo principale quello di promuovere la cultura dello spettacolo dal vivo come momento di incontro per le comunità, come luogo delle relazioni di prossimità. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo chiamato in causa alcuni tra i maggiori esponenti della scena teatrale e le nostre aspettative non sono state disattese. La stagione si iscrive nell’ambito del progetto integrato Invasioni Creative, volto a creare un sistema di relazioni che metta al centro dei territori la Bellezza, l’Arte e la Persona per migliorare la qualità della vita ed il benessere dei cittadini in un’ottica che vede la Cultura protagonista dei processi di sviluppo locale».

In totale undici spettacoli promossi e sostenuti da ATCL Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e Comune di Carpineto Romano, con il patrocinio della Compagnia dei Lepini e la collaborazione di Matutateatro

Quirino Briganti, Presidente della Compagnia dei Lepini dichiara: «Grazie al successo registrato nella stagione teatrale 2017/2018, siamo pienamente soddisfatti della rinnovata attenzione del circuito regionale ATCL nei confronti dei Lepini. Un’attenzione completamente ripagata, anche in questa nuova stagione, in termini di abbonamenti venduti, che testimonia la grande attenzione della comunità lepina verso il grande teatro a Sezze, a Priverno e a Carpineto Romano. Un successo raggiunto grazie all’efficace collaborazione tra i diversi soggetti coinvolti tra cui, le amministrazioni comunali, l’associazione Matutateatro, realtà di eccellenza artistica, e la Compagnia dei Lepini. Certamente il sold out di abbonamenti, registrato in pochi giorni a Carpineto Romano, ci stimola a lavorare in questa direzione e soprattutto a facilitare e stimolare possibili contaminazioni culturali tra i diversi soggetti e istituti culturali del territorio, tra cui la rete del teatro dei monti lepini, il Sistema territoriale delle biblioteche e dei musei e le scuole dei monti Lepini».

Titta Ceccano, Presidente di Matutateatro dichiara: «Stagione teatrale importante questa per Carpineto Romano. Sono undici spettacoli e ognuno con grandi nomi. Il progetto Famiglie a teatro offre risparmio, cultura e qualità: con sole 20 euro (il biglietto singolo costa 5 euro, N.D.R.), una famiglia può passare un pomeriggio insieme e diverso dal solito. Sono spettacoli che riguardano l’attualità, ma allo stesso tempo sono adatti per i ragazzi. Opere importanti e fantasiose. Peccato per il di posti, altrimenti sarebbero stati venduti anche più abbonamenti. Si tratta di una stagione che ricade sulla comunità intera con divertimento e artisti che vengono direttamente da noi. Inoltre, sono in programma dei corsi di teatro con attori professionisti in cui si formerà il cittadino e il pubblico di domani. L’arte trova definitivamente spazio nella comunità»

Matteo Battisti, Sindaco di Carpineto Romano dichiara: «Da parte dell’Amministrazione c’è grande soddisfazione: in meno di una settimana sono andati esauriti gli abbonamenti e per una piccola comunità come la nostra questo dimostra una forte sensibilità per la cultura. Grande investimento di questa Amministrazione, che ha portato a dei risultati in un periodo particolare per la cultura. Molte volte viene intesa come investimento non produttivo, ma per noi è importante far diventare la comunità coesa e condividere un progetto di ampio respiro. Grande orgoglio per la qualità degli spettacoli e di attori che, per un paese piccolo come il nostro, sono molto importanti».

Noemi Campagna, Assessore alla Cultura dichiara: «Grande soddisfazione innanzitutto per la ristrutturazione dell’Auditorium. Inizialmente, si avevano dubbi sulla reazione dei cittadini e invece in due giorni sono stati venduti gli abbonamenti: anni di preparazione culturale sono serviti. Inoltre, gli abbonamenti dello scorso anno sono stati replicati poiché chi li ha sottoscritti è rimasto soddisfatto. Siamo  orgogliosi per la prima nazionale di Flavio Bucci, che sarà proprio a Carpineto.  Un grazie a tutti».

Francesco Briganti, Direttore della compagnia teatrale “Attori in Corso” dichiara: «Sarà allestito uno spettacolo che metterà in scena alcune performance del pallio della carriera e della sua rievocazione storica. Abbiamo voluto fare un Focus soprattutto sulla figura della donna al pallio, rievocazioni scientifiche e primi dubbi al riguardo. Siamo sempre stati una compagnia amatoriale, ma composta da ragazzi validi e giovani. Ero sicuro che queste stagioni teatrali sarebbero state un successo perché già nei nostri spettacoli c’era il pienone, c’era un fermento vivo».

Alessandro Bertini direttore TCL regionale dichiara:«Ringrazio l’Amministrazione e la Stampa. Promuoviamo il teatro professionale da tempo e sono contento che da due anni ci sia questa attività a Carpineto. Il teatro viene percepito come un hobby elitario, ma non è vero perché questa straordinaria presenza vuole dimostrare il desiderio della gente di voler stare insieme e incontrarsi. Il teatro è un luogo straordinario per stare vicini. Quello di quest’anno è un progetto importante e voglio mandare un grande in bocca a lupo e ringraziare tutti per la disponibilità e l’attenzione manifestata verso il teatro».

STAGIONE DI PROSA

Si comincia domenica 18 novembre, alle ore 21, con “DOC. Donne d’Origine Controllata” con Francesca Reggiani che ne è anche autrice insieme a Valter Lupo e Gianluca Giugliarelli. Un “oneman show al femminile” in cui la Reggiani con comicità ed ironia, tra monologhi sull’attualità e parodie di personaggi famosi, ci offre un manuale di sopravvivenza al caos moderno, una bussola per orientarsi in un mondo sempre più smagnetizzato.

Sabato 1 dicembre, alle ore 21, è la volta di “Anna e Marco. Come sposarsi senza rovinarsi”, scritto e diretto da Piero Di Blasio, con Valeria Monetti e Alessandro Tirocchi. Una commedia cinica, irriverente e piena d’amore. Un manuale di sopravvivenza per giovani coppie.

Grande attesa sabato 15 dicembre, ore 21, per la prima nazionale di “E pensare che ero partito così bene…” di Flavio Bucci e Marco Mattolini, con la partecipazione di Gloria Pomardi. Uno spettacolo in cui Flavio Bucci racconta e si racconta fuori dai denti: la sua vita, la sua carriera, i successi e le défaillance, aneddoti e riflessioni filosofiche, citazioni dei suoi lavori e di quelli degli altri, consuetudini, vizi privati e pubbliche virtù dello spettacolo italiano e non, ritratti di personaggi celebri, la politica e l’impegno, tutto con la proverbiale spregiudicatezza del grande attore.

“Atti comici” è invece la proposta della compagnia Matutateatro in programma sabato 19 gennaio, ore 21, con Elena Alfonsi, Alessandro Balestrieri, Andrea Zaccheo, regia di Titta Ceccano. Un’indagine sui meccanismi del comico, dove si ride tanto ma in controluce si intravede anche il tragico.

Mercoledì 20 febbraio, ore 21, va in scena Lucio incontra Lucio” di Liberato Santarpino, diretto e interpretato da Sebastiano Somma. Lo spettacolo è ispirato a uno dei capitoli più belli della storia cantautorale italiana, la vita di Lucio Dalla e Lucio Battisti: un’originale lettura della vita dei due grandi cantautori italiani.

Chiude la stagione di prosa martedì 5 marzo, alle ore 21, “Parenti serpenti”, di Carmine Amoroso, con Lello Arena e Giorgia Trasselli, con la regia di Luciano Melchionna. Risate assicurate ma anche tante emozioni.

Biglietto Unico Spettacolo: € 12

Abbonamento ai sei spettacoli: € 45

FAMIGLIE A TEATRO

L’originale “Cappuccetto e la nonna” della rinomata compagnia GialloMare Minimal Teatro apre la rassegna sabato 10 novembre, alle ore 17.30. Una versione della fiaba che vede in primo piano la nonna all’apparenza innocua, gentile, lenta, sbadata ma invece molto agile e furba, una cacciatrice di lupi, una wondernonna! Domenica 23 dicembre, alle ore 17.30, la compagnia Matutateatro presenta “Natale su AmaZZon”.  Prendendosi gioco di vizi e costumi che ci riguardano tutti, come l’acquisto compulsivo a colpi di click, lo spettacolo non rinuncia alla magica atmosfera del Natale e alla sua poesia. Domenica 13 gennaio arrivano “I musicanti di Brema” della compagnia Teatro della Condizioni Avverse. Tra maschere e burattini, la storia di quattro animali in fuga dai loro padroni, alla ricerca di una vita migliore. “Cuor di favola” del Teatro Scientifico di Verona, domenica 24 febbraio, condurrà il pubblico nel magico mondo delle favole di Esopo e Fedro, mentre domenica 3 marzo, sempre alle 17.30, chiude la rassegna la compagnia Teatro del Cerchio con “In giro per il mondo in 80 giorni”, uno spettacolo in cui l’attrattiva del racconto di avventura è mescolata alla comicità del personaggio-narratore.

Grazie all’alta qualità, ai temi trattati e alla molteplicità dei livelli di lettura proposti, gli spettacoli in programma sono in grado di catturare l’attenzione e l’interesse anche del pubblico adulto, proponendosi come un momento dedicato a tutta la famiglia.

Biglietto unico spettacolo: € 5

Informazioni e prenotazioni: tel. 320 0140620 – 340 7002732, info@matutateatro.it

Scrivi un Commento

5 × uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy