Casilina News
Politica

Ghera (FDI) contro Zingaretti: “Sfumano i finanziamenti europei alle aziende agricole per la lentezza della Regione Lazio”

Roma, Ghera (FDI): "Sindaca Raggi chiarisca sul destino dell'Ama"

SFUMANO I FINANZIAMENTI EUROPEI, TROPPO LENTA LA REGIONE: ZINGARETTI LASCIA LE AZIENDE AGRICOLE DEL LAZIO FERME AL PALO

A rischio milioni di euro della “Premialità”, grave il danno economico per le aziende del comparto.
Nei giorni scorsi Zingaretti e i suoi assessori si sono auto incensati leggendo i dati di Unioncamere che segnalavano un aumento delle imprese nel Lazio ma, accanto a questo dato bisogna metterne un altro, altrettanto significativo: le Aziende Agricole del Lazio, private dei contributi europei, non possono competere sul mercato e quindi non solo non possono crescere, rischiano la propria sopravvivenza.

Questo perché Zingaretti e soci hanno lasciato passare tre anni prima di far partire gli avvisi relativi al Psr 2014-2020. Nel 2017 il primo, seguito da appena altri sette sino ad oggi (fine 2018), tuttora non correlati di graduatorie. Il colpevole disinteresse della giunta del Lazio le conferisce il triste primato di regione più in ritardo sulla emissione del secondo bando del piano d’investimento, già pubblicato in quasi tutta Italia. Ma l’aspetto più curioso di questa vicenda è che mentre le Aziende Agricole produttrici non riescono ad accedere ai fondi UE, l’unico bando ad essere stato avviato è quello riservato all’industria agro alimentare (grandi imprese): cioè si finanzia chi trasforma il prodotto e non si finanzia chi lo coltiva.

A sostegno della filiera agroalimentare laziale e per appurare le ragioni del ritardo chiediamo con urgenza un Consiglio straordinario.

Così, in una nota, il Capogruppo in regione Lazio fDI Fabrizio Ghera

Scrivi un Commento

10 + sette =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy