Casilina News
Attualità

Castel Romano, nomadi: Passacantilli e Proietti: “Ci vogliono i fatti”

castel romano nomadi

“Il Consiglio Metropolitano ha votato all’unanimità con l’astensione del Pd una mozione sulle gravi problematiche derivanti dalla presenza del Campo Nomadi di Castel Romano tra Roma e Pomezia presentato dalla Lega. Ora non ci sono scuse pretendiamo i fatti.

Negli ultimi mesi si sono verificati da parte degli abitanti del campo lanci di sassi in direzione degli automobilisti e in particolare dei mezzi pubblici del Cotral che percorrono la Strada Provinciale Pontina, mettendo in serio pericolo la vita degli automobilisti e degli autisti e utenti del trasporto pubblico regionale. Inoltre vi sono stati numerosi episodi delittuosi a danno di cittadini che sono stati rapinati e aggrediti oltre al fatto che all’interno del campo vengono bruciati spesso materiali di varia natura da cui si sprigionano fumi tossici che mettono a rischio la salute, l’igiene e la sicurezza pubblica.

Già a marzo scorso il Prefetto di Roma Dott.ssa Basilone aveva convocato il Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si era concluso con la necessità di aprire un tavolo di confronto in Prefettura alla presenza del sindaco di Roma Capitale al fine di iniziare un percorso condiviso per il rispristino di condizioni di legalità e sicurezza ma ad oggi tutto questo è stato disatteso. Per tali motivi abbiamo impegnato il Sindaco Metropolitano Virginia Raggi al fine di convocare urgentemente un nuovo Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica al fine di valutare eventuali soluzioni che possano porre fine agli episodi di violenza e malcostume che ogni giorno si ripetono nel campo nomadi di Castel Romano.

Lo dichiarano in una nota Carlo Passacantilli e Antonio Proietti, consigliere della Lega della Città Metropolitana di Roma Capitale.

Scrivi un Commento

dodici − sei =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy