Casilina News
Tailorsan
Attualità

Colleferro, avvio del piano per il decoro urbano. Gabrielli: “Quindici punti per migliorare la città”

Un piano di arredo urbano in grado di restituire a Colleferro il decoro e l’immagine che merita per quella che deve esser intesa come una nuova cultura dello spazio pubblico e del bene comune. È in quest’ottica che l’amministrazione comunale ha predisposto un vero e proprio piano di interventi, avviato da qualche settimana, per dare delle risposte risolutive ai cittadini che ci chiedono una particolare attenzione alla manutenzione ordinaria, quella che più di altre forme di interventi straordinari, determina l’innalzamento della qualità della vita dell’intera comunità colleferrina e delle sue attività produttive. Un progetto che interessa il decoro e la sicurezza delle strade cittadine, delle piazze, dei giardini e delle aree che sono il primo biglietto da visita, la carta d’identità della città. A fine agosto la lista civica “Il castello” attraverso il suo rappresentante in consiglio comunale, Marco Gabrielli, ha chiesto un incontro al sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, per mettere a punto un piano complessivo di interventi in 15 punti e il primo cittadino, accogliendo la proposta, ha subito mobilitato gli uffici comunali comprendendo l’importanza e la priorità dell’argomento. I 15 punti riguardano questi settori: 1. Asfaltatura completa e/o parziale delle strade dissestate; 2. Manutenzione stradale ordinaria con il riempimento delle numerose buche che rendono pericolosa la circolazione stradale; 3. Verifica dei chiusini e dei pozzetti stradali; 4. Verifica dei marciapiede e soprattutto della loro pavimentazione e dei cigli stradali, con rifacimento e ripristino di quelli mancanti o deteriorati; 5. Pulizia programmata di tutte le caditoie e i tombini prima dell’arrivo dell’inverno; 6. Prevedere un piano di illuminazione a led con l’installazione di telecamere nei punti ritenuti sensibili della città; 7. Verifica e manutenzione delle panchine pubbliche, sistemando quelle rotte e sostituendo quelle fatiscenti e inutilizzabili che sono, nostro malgrado, diventate anche un pericolo per la pubblica incolumità; 8. Sostituire e/o sistemare i pali della segnaletica stradale con rinnovo della verniciatura; 9. Sostituire e/o sistemare le fioriere pubbliche esistenti con relativa verniciatura garantendo una manutenzione periodica delle stesse; 10. Sostituire, riparare e riverniciare le bacheche pubbliche collocate nei vari punti della città; 11. Ripulire i muri dalle scritte e, laddove i muri siano di privati, programmare con loro gli interventi necessari al fine di ripristinare il decoro urbano; 12. Sistemare i cigli stradali delle rotatorie laddove risultino danneggiati e pericolosi e predisporre la relativa verniciatura; 13. Programmare la potatura degli alberi a partire dal mese di novembre 2018, non solo per quelli presenti lungo il corso principale di Colleferro ma anche per quelli presenti nelle altre strade, viali, piazze e giardini cittadini; 14. Elaborare un nuovo progetto di decoro urbano da completarsi e attuarsi prima della fine della legislatura; 15. Sbloccare la questione dei giardini pubblici non ancora affidati in concessione e, intanto, ripristinare in queste aree un minimo di decoro e pulizia. Questi punti, che possono essere aggiornati e integrati in ogni momento, vogliono essere soltanto lo spunto per fornire risposte concrete alle aspettative dei cittadini. Il «Piano per il decoro urbano» proposto da Marco Gabrielli e su cui il sindaco di Colleferro ha manifestato apprezzamento garantendo che sarà avviato a breve dall’amministrazione comunale, vuole rimettere in piedi un settore strategico e importante dell’azione amministrativa e, nel contempo, dare alla città una vivibilità in grado non solo di trovare la giusta accoglienza da parte dei cittadini residenti ma anche di coloro che la frequentano per lavoro o per tempo libero. Nelle prossime settimane, dunque, si darà avvio a una serie di interventi mirati, come la pulizia delle caditoie prima dell’arrivo dell’inverno, seguendo i punti programmatici che l’amministrazione, in accordo con gli uffici preposti, ha deciso di darsi. Nel contempo chiediamo ai cittadini la massima comprensione e collaborazione poiché quando si interviene sulle strade, sulle aree verdi, sull’illuminazione e sul decoro in genere, qualche disagio potrebbe verificarsi. Con la piena attuazione di questo Piano, che va di pari passo con il rilancio delle attività culturali, l’immagine di Colleferro sarà ulteriormente migliorata. Non solo, chiediamo ai cittadini di segnalarci eventuali situazioni di degrado così da integrare il «Piano per il decoro urbano» aggiornando così la mappa degli interventi programmati.

Un piano di arredo urbano in grado di restituire a Colleferro il decoro e l’immagine che merita per quella che deve esser intesa come una nuova cultura dello spazio pubblico e del bene comune. È in quest’ottica che l’amministrazione comunale ha predisposto un vero e proprio piano di interventi, avviato da qualche settimana, per dare delle risposte risolutive ai cittadini che ci chiedono una particolare attenzione alla manutenzione ordinaria, quella che più di altre forme di interventi straordinari, determina l’innalzamento della qualità della vita dell’intera comunità colleferrina e delle sue attività produttive.

Un progetto che interessa il decoro e la sicurezza delle strade cittadine, delle piazze, dei giardini e delle aree che sono il primo biglietto da visita, la carta d’identità della città. A fine agosto la lista civica “Il castello” attraverso il suo rappresentante in consiglio comunale, Marco Gabrielli, ha chiesto un incontro al sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, per mettere a punto un piano complessivo di interventi in 15 punti e il primo cittadino, accogliendo la proposta, ha subito mobilitato gli uffici comunali comprendendo l’importanza e la priorità dell’argomento. I 15 punti riguardano questi settori:

  1. Asfaltatura completa e/o parziale delle strade dissestate;
  2. Manutenzione stradale ordinaria con il riempimento delle numerose buche che rendono pericolosa la circolazione stradale;
  3. Verifica dei chiusini e dei pozzetti stradali;
  4. Verifica dei marciapiede e soprattutto della loro pavimentazione e dei cigli stradali, con rifacimento e ripristino di quelli mancanti o deteriorati;
  5. Pulizia programmata di tutte le caditoie e i tombini prima dell’arrivo dell’inverno;
  6. Prevedere un piano di illuminazione a led con l’installazione di telecamere nei punti ritenuti sensibili della città;
  7. Verifica e manutenzione delle panchine pubbliche, sistemando quelle rotte e sostituendo quelle fatiscenti e inutilizzabili che sono, nostro malgrado, diventate anche un pericolo per la pubblica incolumità;
  8. Sostituire e/o sistemare i pali della segnaletica stradale con rinnovo della verniciatura;
  9. Sostituire e/o sistemare le fioriere pubbliche esistenti con relativa verniciatura garantendo una manutenzione periodica delle stesse;
  10. Sostituire, riparare e riverniciare le bacheche pubbliche collocate nei vari punti della città;
  11. Ripulire i muri dalle scritte e, laddove i muri siano di privati, programmare con loro gli interventi necessari al fine di ripristinare il decoro urbano;
  12. Sistemare i cigli stradali delle rotatorie laddove risultino danneggiati e pericolosi e predisporre la relativa verniciatura;
  13. Programmare la potatura degli alberi a partire dal mese di novembre 2018, non solo per quelli presenti lungo il corso principale di Colleferro ma anche per quelli presenti nelle altre strade, viali, piazze e giardini cittadini;
  14. Elaborare un nuovo progetto di decoro urbano da completarsi e attuarsi prima della fine della legislatura;
  15. Sbloccare la questione dei giardini pubblici non ancora affidati in concessione e, intanto, ripristinare in queste aree un minimo di decoro e pulizia.

Questi punti, che possono essere aggiornati e integrati in ogni momento, vogliono essere soltanto lo spunto per fornire risposte concrete alle aspettative dei cittadini. Il «Piano per il decoro urbano» proposto da Marco Gabrielli e su cui il sindaco di Colleferro ha manifestato apprezzamento garantendo che sarà avviato a breve dall’amministrazione comunale, vuole rimettere in piedi un settore strategico e importante dell’azione amministrativa e, nel contempo, dare alla città una vivibilità in grado non solo di trovare la giusta accoglienza da parte dei cittadini residenti ma anche di coloro che la frequentano per lavoro o per tempo libero.

Nelle prossime settimane, dunque, si darà avvio a una serie di interventi mirati, come la pulizia delle caditoie prima dell’arrivo dell’inverno, seguendo i punti programmatici che l’amministrazione, in accordo con gli uffici preposti, ha deciso di darsi. Nel contempo chiediamo ai cittadini la massima comprensione e collaborazione poiché quando si interviene sulle strade, sulle aree verdi, sull’illuminazione e sul decoro in genere, qualche disagio potrebbe verificarsi. Con la piena attuazione di questo Piano, che va di pari passo con il rilancio delle attività culturali, l’immagine di Colleferro sarà ulteriormente migliorata. Non solo, chiediamo ai cittadini di segnalarci eventuali situazioni di degrado così da integrare il «Piano per il decoro urbano» aggiornando così la mappa degli interventi programmati.

Il Consigliere Comunale Marco Gabrielli

Scrivi un Commento

cinque × cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy