Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Sgurgola e Piedimonte San Germano, una denuncia e un arresto

Ponte Galeria sorpreso a incendiare rifiuti

Nella mattinata odierna, in Sgurgola, i militari della locale Stazione, a seguito di denuncia – querela presentata da un 45enne del luogo, deferivano in stato di libertà un 56enne della provincia di Ferrara, per il reato di “truffa”. A seguito di attività  investigativa, gli operanti accertavano che il prevenuto, mediante artifici e raggiri, induceva il denunciante a versare la somma di Euro 400,00 su carta POSTEPAY intestata al medesimo, quale acconto per l’acquisto di un trattore agricolo che l’uomo postava su di uno specializzato sito internet sebbene non ne fosse in possesso.

Nel tardo pomeriggio di ieri, in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione traevano in arresto, in ottemperanza ad un Ordine di esecuzione di pene concorrenti, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, un 34enne del luogo, già sottoposto al regime della detenzione domiciliare e censito per reati in materia di stupefacenti, furto, ed altro.

L’autorità Giudiziaria, nel calcolare alcuni cumuli di pene concorrenti, stabiliva a carico del prevenuto l’espiazione di ulteriori mesi 8 di reclusione in regime di detenzione domiciliare, complessivamente con fine pena previsto per il prossimo 27 aprile 2019. Il provvedimento trae origine dal fatto che il medesimo si rendeva responsabile nell’anno 2006, in Piedimonte San Germano, di alcune violazioni della Sorveglianza Speciale di P.S. cui era sottoposto, oltre che nell’anno 2010 di un furto commesso in Cassino.

Scrivi un Commento

17 − 17 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy