Casilina News
Cronaca

Sacrofano, carabinieri intervengono per una lite in famiglia e scoprono piantagione illegale di droga

Sacrofano, carabinieri intervengono per una lite in famiglia e scoprono piantagione illegale di droga

ROMA – Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Sacrofano hanno arrestato un 45enne romano per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I familiari dell’uomo hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri per un acceso diverbio che stavano avendo con lui, a causa di dissidi personali.

Intervenuti, presso il condominio, a Sacrofano, dove il 45enne e i suoi parenti abitano, i Carabinieri, dopo aver calmato gli animi, si sono insospettiti dall’acre odore che giungeva dalle stanze occupate dall’uomo ed hanno deciso di eseguire una verifica.

L’ispezione ai locali ha permesso di rinvenire 250 g di marijuana già lavorata ed un ramoscello di una pianta fresca, con ancora attaccate le foglie e le infiorescenze.

Tale ritrovamento ha destato ulteriore sospetto ai militari che hanno voluto approfondire i controlli: in un cassetto sono stati trovati un contratto d’affitto di un appartamento e un mazzo di chiavi. I Carabinieri sono intervenuti presso l’immobile, affittato dal 45enne, poco distante, dove hanno scoperto una serra illegale contenente 70 piante di marijuana.

L’uomo aveva attrezzato tutti gli ambienti per la coltivazione e la lavorazione della piantagione.

Le 70 piante rinvenute, del peso totale di 41 kg, sono state immediatamente sequestrate insieme alla serra completa di impianto di irrigazione, illuminazione e stabilizzazione della temperatura.

L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

   

 

 

Scrivi un Commento

18 − 7 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy