Casilina News
Tailorsan
Attualità

XV Comunità Montana Valle del Liri, servizio civile: approvati 2 progetti

servizio civile acli roma

Ben due sono stati i progetti di Servizio Civile Nazionale di competenza della Regione Lazio presentati ed approvati dalla XV Comunità Montana Valle del Liri di Arce. Il primo progetto dal titolo ‘Visitiamo: storia, cultura, tradizioni per un turismo sostenibile’ è di 12 posti ed il secondo, in coprogettazione con l’Ente Associazione Intercomunale Valle del Liri, dal titolo Ambientazione: cura e valorizzazione’ di 8 posti.

Tra gli obiettivi del primo progetto rientrano la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale, nella consapevolezza che i territori della Valle del Liri sono in possesso di quel valore aggiunto in termini di turismo, arte e cultura, capace di trasformarli in un importante volano per l’economia puntando così a favorire il rientro di quella fascia di popolazione che ha cercato opportunità di crescita sociale e professionale altrove. Si mira in tal modo ad implementare il territorio di servizi turistici. Scoprire le tradizioni e le culture, promuovere i prodotti eno-gastronomici eccellenze: così si incentiverà lo sviluppo di un turismo maggiormente legato alla conoscenza del territorio attraverso percorsi itinerari tra aziende produttive e strutture ristorative.

Il secondo progetto riguarda il settore di intervento delle bellezze naturali, salvaguardia dei parchi e oasi naturalistiche, tutela ed incremento del patrimonio forestale, delle aree verdi, promozione del turismo ambientale e del senso ecologico.

Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64, che dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria , è un modo di difendere la patria, il cui “dovere” è sancito dall’articolo 52 della Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l’ordinamento democratico.

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, coesione sociale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Scrivi un Commento

quindici + sette =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy