Casilina News
Cronaca

Cassino, intervengono per sospetta violenza e scoprono un giro di prostituzione

Cassino, intervengono per sospetta violenza e scoprono un giro di prostituzione

                                     

Nella giornata di ieri, personale del Commissariato di P.S. di Cassino, interveniva, in seguito ad una richiesta di intervento pervenuta su linea 113 che segnalava un’accesa discussione e delle urla all’interno di in un appartamento del centro.

Gli agenti delle volanti e della Squadra di p.g., intervenuti prontamente, temendo vi fossero violenze in atto, senza esitazione si facevano aprire la porta dagli occupanti dell’abitazione, I quali opponevano anche un’iniziale resistenza all’attività della Polizia.

Al momento dell’ingresso, però, la scena che si presentava era di tutt’altro genere  perchè l’abitazione in realtà era un’alcova dove si consumava sesso a pagamento, tanto che vi era anche un cliente, in attesa del suo turno, che aveva fissato un incontro, tramite un annuncio su un sito internet che pubblicizzava apertamente prestazioni sessuali a pagamento.

Nel corso dell’accurato controllo, venivano rinvenuti e sequestrati un gran numero di profilattici, una decina di telefoni cellulari tutti dedicati ai contatti con la clientela e riconducibili ad altri siti internet di sesso a pagamento, alcune confezioni di Viagra ed una somma di denaro, verosimilmente frutto di precedenti incontri sessuali.

Le indagini portate avanti senza indugio, consentivano anche il rintraccio immediato dell’affittuaria dell’abitazione, una cittadina venezuelana che è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino per favoreggiamento della prostituzione, in concorso con un uomo che materialmente si trovava dentro l’appartamento per gestire le donne dedite alla prostituzione; una 44enne di origini Dominicane, invece, è stata deferita alla stessa A.G. per minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale, avendo tentato di impedire l’ingresso della Polizia, al momento del controllo.

Le persone identificate, venivano anche allontanate da Cassino con foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Frosinone.

Sono in corso approfonditi accertamenti per la verifica della corretta cessione in affitto dell’appartamento oggetto del controllo.

 

Scrivi un Commento

18 − 6 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy