Attualità BMW richiama 312'000: ritirati centinaia di migliaia di veicoli

Pubblicato il 11 Mag 2018 | da Redazione

0

BMW richiama 312’000: ritirati centinaia di migliaia di veicoli

Condividi

BMW richiama 312’000. La casa automobilistica tedesca ritira centinaia di migliaia di veicoli a causa di un grave problema tecnico

Ancora automobili destinate a essere ritirate da BMW dal mercato britannico, allo stesso modo di quanto già avvenuto negli ultimi anni dalle reti di altri Paesi, per difetti tecnici. Altre 312’000 vetture della serie 1 e 3, oltre che modelli Z4 e X1 a benzina e vari veicoli a gasolio prodotti fra il marzo 2007 e l’agosto 2011, sono in via di richiamo a seguito alla denuncia di una verifica indipendente fatta fare dalla BBC, che ha rivelato rischi di improvviso spegnimento dei motori in corsa. L’anno scorso la marca tedesca aveva già ritirato nel solo Regno Unito 36’410 vetture, sempre per ragioni di sicurezza.

In quel caso tutto era nato dall’azione legale della famiglia di un automobilista morto alla guida della sua Ford Fiesta il giorno di Natale del 2016 dopo essersi schiantato contro un modello prodotto dal colosso di Monaco, ritrovatosi in panne di colpo in mezzo alla strada. Nell’attività a tutela dei consumatori e dei proprietari o possessori di veicoli a motore, lo “Sportello dei Diritti”, ancora una volta, grazie al servizio che svolge monitorando tutti i richiami tecnici per l’eliminazione di difetti di produzione o di progettazione riguardanti la sicurezza che interessano i veicoli circolanti, anticipa in Italia l’avvio di procedure di tal tipo da parte delle multinazionali automobilistiche anche a scopo preventivo, poiché non sempre tutti coloro che possiedono una vettura tra quelle indicate vengono tempestivamente informati.

È necessario, quindi, spiega Giovanni D’Agata presidente dello  “Sportello dei Diritti”, prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai Concessionari BMW Italia, nel caso in cui la propria autovettura corrisponda al modello in questione. Gli uomini della rinomata casa automobilistica tedesca dovranno apportare i dovuti correttivi e risolvere un problema non certo grave, ma destinato comunque a suscitare non poca preoccupazione per la difettosità segnalata.


Condividi

Tags:


Notizie sull 'autore

Redazione

Indirizzo e-mail: info@casilinanews.it per inviare segnalazioni, proposte di pubblicità, comunicati, proposte di collaborazione e chiedere qualsiasi informazione: cerchiamo di rispondere a tutti nel più breve tempo possibile. Meglio se nel titolo è specificato lo scopo dell'e-mail. Per comunicati da parte di chi organizza eventi e gestisce associazioni senza fini di lucro, pubblichiamo gratuitamente. Gli altri possono richiedere il nostro listino prezzi e servizi. Se vuoi promuovere un evento o la tua attività, scrivici!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 1 =

Torna su ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi