Attualità

Lazio Ambiente, coordinamento RSU: “Visti i ritardi nella retribuzione dei lavoratori si diffida dal pagamento di qualsiasi fornitore”

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
lazio ambiente lavoratori incontro presidente

Con la presente nota, visto il perdurare (ed il ripetersi ) del ritardo nella corresponsione degli stipendi dei lavoratori di Lazio Ambiente relativi al mese di marzo, visti gli accadimenti in argomento registrati nei precedenti mesi, si diffida dal pagamento di qualsiasi fornitore, in particolar modo i fornitori degli automezzi in noleggio (visto anche le condizione manutentive degli stessi ecc … ecc…ecc), se non vengono saldati prima tutti i pagamenti inerenti i dipendenti.

Qualora venissero pagati prima i fornitori che gli stipendi e quanto altro a questi correlato (ad es. Oneri previdenziali ) ci riserviamo di presentare accesso agli atti e conseguentemente di adire le vie legali.

Non è più tollerabile pagare i fornitori alle spalle dei lavoratori che sono l’elemento fondamentale della produzione dei servizi di Lazio Ambiente. Contestualmente si diffida l’azienda dal produrre ulteriori spese e acquisti non strettamente correlati alla ordinaria amministrazione.

Benzina 1.879 €/lt Diesel 1.829 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 03-02-2023
Raggiungimi