Casilina News
Attualità

In Italia si torna ad acquistare casa: tutto quello che si deve sapere

Grazie anche a un calo di prezzi, in Italia il numero delle compravendite per l’acquisto di case aumenta ed è per questo che è importante capire in che modo muoversi per ottenere il massimo vantaggio possibile.

Il mercato immobiliare, dopo qualche anno di crisi e di stallo, torna a essere movimentato e questo è dovuto soprattutto al fatto che, come sottolineato, il valore degli immobili stia calando. Ciò spinge un numero crescente di persone ad approfittare del momento per acquistare casa. Che si tratti di prima o di seconda casa, gli accorgimenti da prendere sono sempre le stesse, così come lo sono anche le dritte da seguire per fare degli affari.

Investire nel mattone è, quindi, nuovamente una possibilità che gli italiani prendono in considerazione, specialmente perché sono nate nuove formule per acquistare casa in maniera più semplice. Tra queste c’è quella rent to buy. Di cosa si tratta?

Questa opportunità, che sta prendendo piede da qualche tempo a questa parte, la possibilità di acquistare casa tramite l’affitto (questo si evince dalla traduzione letterale del tutto). Vediamo cosa significa.

La formula rent to buy è nata nei paesi anglosassoni e, oggi come oggi, sta prendendo piede anche nel nostro paese. Si tratta, nello specifico, di una operazione che permette di acquistare un immobile, ad esempio una casa, in maniera graduale e, quindi, senza necessariamente dover fare ricorso a un mutuo. Come sappiamo, infatti, questi ultimi sono sempre più difficili da ottenere, poiché vengono richieste tantissime garanzie. Proprio per questo motivo, le soluzioni alternative vengono sempre più spesso sfruttate. In buona sostanza, si tratta di un affitto con riscatto. In poche parole, i canoni mensili pagati da chi ha in affitto una casa servono come anticipo per l’acquisto della stessa. La compravendita, che pur ci sarà per effettuare il passaggio totale della proprietà, viene posticipata e, nel frattempo l’affittuario può usufruire immediatamente del bene che poi, in un secondo momento, andrà a riscattare.

I vantaggi del rent to buy sono tanti e facilitano l’acquisto di un immobile. Infatti, l’affittuario potrà godere del vantaggio di entrare immediatamente in possesso del bene, anche se non di sua totale proprietà, e con la sicurezza che l’affitto pagato mensilmente verrà successivamente scomputato dalla transazione finale per l’acquisto definitivo! In questo modo, la richiesta di mutuo potrà essere fatta in un secondo momento e per una somma nettamente inferiore e, in questo modo, le possibilità di ottenerlo saranno maggiori.

A questo punto è bene fare delle puntualizzazioni. Prima di intraprendere questa strada è sempre utile seguire quelli che sono i consigli degli esperti. A tal proposito, quindi, si rimanda a https://www.casilinanews.it//www.likecasa.it, un progetto nuovo ma messo in piedi da professionisti che, in pochissimo tempo, sono riusciti a diventare un vero e proprio punto di riferimento per quel che concerne il settore immobiliare. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile capire fino in fondo quelli che sono i vantaggi di questa pratica e, soprattutto, quando conviene e quando no!

Si deve, quindi, specificare anche che il rent to buy non è assolutamente una sorta di pagamento rateizzato e questo perché la proprietà del bene non si trasferisce subito a fronte di un pagamento dilazionato nel tempo. Si tratta, quindi, di una modalità di acquisto graduale, come detto in apertura, perché la proprietà del bene, fino al momento dell’atto definitivo, è sempre del venditore,. Si parla, insomma, di un acquisto programmato e non di certo di uno rateizzato. Questo è un dettaglio che deve essere sempre tenuto a mente e chiarito sin da subito, perché non si pensi che la proprietà del bene venga passata immediatamente!