Casilina News
Cronaca

Ponte Milvio, controllo nei luoghi della movida: ecco le sanzioni

anagni rapinano market 100 euro 12 bottiglie di birra

Dalla serata di ieri e per tutta la notte, i Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale e della Stazione Roma Ponte Milvio, supportati da Carabinieri del N.A.S., del Nucleo Ispettorato del Lavoro e delle unità cinofile di Ponte Galeria, con la partecipazione del personale dell’A.R.P.A. Lazio, dell’ASL e della S.I.A.E., hanno eseguito un’operazione straordinaria di controllo nei luoghi della Movida di Ponte Milvio.

L’attività è stata svolta al fine di garantire un sano divertimento a tutti i frequentatori della zona, verificare il rispetto delle regole e, laddove necessario, contrastare di ogni eventuale forma di illegalità o di degrado.

Sono stati 17 gli esercizi commerciali controllati dai Carabinieri, 11 dei quali sono stati sanzionati amministrativamente per complessivi 15.000 euro.

In particolare, in un noto ristorante di via Alessandro Fleming, i Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro hanno accertato la presenza di un lavoratore impiegato senza un regolare contratto.

In un altro ristorante della zona, i Carabinieri del N.A.S. di Roma hanno sequestrato 80 Kg, di alimenti,  privi di etichetta e di ogni altro elemento riconducibile alla tracciabilità.

In piazzale Maresciallo Diaz, i tecnici dell’A.R.P.A. Lazio e della S.I.A.E., hanno sanzionato il titolare di un’attività temporanea di attrazioni itinerante, perché sprovvisto dell’autorizzazione alla diffusione della musica e per emissioni sonore superiori al limite previsto.

Tra via Riano e via Flaminia, i Carabinieri hanno identificato e sanzionato 4 persone, un italiano e 3 stranieri, mentre esercitavano l’attività di parcheggiatore abusivo.

Nel corso delle attività, sono state identificate 168 persone ed eseguiti accertamenti su 45 veicoli, molti dei quali, sanzionati per violazioni al codice della strada.

Scrivi un Commento

due × 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy