Casilina News
Tailorsan
Attualità

Paliano, agricoltura e turismo: sviluppo sostenibile e opportunità per il territorio

Paliano, turismo e agricoltura

Martedì 13 marzo, su iniziativa dell’Assessorato all’Agricoltura, si è tenuto presso il Teatro Comunale Esperia un incontro con i rappresentanti dell’Arsial – Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio denominato “In campagna come in hotel” e incentrato su agriturismo, turismo rurale, sviluppo territoriale e comunicazione delle imprese “verdi”: un’occasione di approfondimento e confronto, rivolto principalmente agli operatori del settore presenti nel territorio di Paliano, organizzata per sottolineare l’importanza dell’economia ecologica e le grandi potenzialità a essa legate in territori dalla spiccata vocazione turistico-ricettiva come l’Alta Ciociaria.

«Questo appuntamento – ha dichiarato l’Assessore all’Agricultura, Eleonora Campoli – nasce dalla volontà di incoraggiare processi di sviluppo sostenibile che abbiano come fulcro le opportunità offerte dall’agriturismo: un modello di impresa che, coniugando molteplici aspetti preminenti del nostro territorio – prodotti tipici, bellezza del paesaggio, usi e tradizioni culturali – consente di generare nuove risorse, reddito e lavoro. Un ringraziamento sincero va all’Arsial per la collaborazione offerta e per l’impegno che mostra nel promuovere un’idea di economia alternativa, rispettosa delle persone, della loro storia e dell’ambiente che le circorda».

«In qualità di amministratori – il commento del sindaco Domenico Alfieri – è nostro dovere cercare di favorire un’economia slegata da modelli produttivi che appartengono al passato, e che spesso non hanno portato reale beneficio alla popolazione. Occorre innescare un circolo virtuoso che sappia raccordare occupazione e salvaguardia del territorio, dando impulso a un modo nuovo di intendere agricoltura, turismo e ricettività: settori-chiave che possono garantire solide attività d’impresa e al tempo stesso una maggiore responsabilità verso il nostro patrimonio materiale e immateriale».

Scrivi un Commento

5 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy