Casilina News
Cronaca

Posta Fibreno, rapina al bar/tabaccheria: il proprietario li fa fuggire, ma vengono arrestati

Nella tarda serata di ieri, a Sora, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia, coadiuvati dai colleghi della Stazione di  Vicalvi, procedevano al fermo di P.G. nei confronti di L.M. 39enne e A.F. 41enne, residenti nel sorano, già censiti per reati contro la persona ed il patrimonio, essendo gravemente indiziati del reato di tentata rapina.

Verso le ore 21.30 circa, i due malviventi, con il volto travisato da una sciarpa ed armati di coltello, facevano irruzione in un bar/tabacchi di Posta Fibreno. Una volta all’interno, si dirigevano verso il titolare posizionato dietro il bancone, intimandogli di consegnargli dei soldi. Quest’ultimo reagiva istintivamente innescando, così, uno scontro fisico a seguito del quale i rapinatori desistevano dal loro intento criminoso, dandosi a precipitosa fuga a bordo di  un’autovettura. Grazie alle immediate e puntuali indicazioni della vittima e della moglie, unici  presenti ai fatti, gli operanti attivavano immediatamente le ricerche dei due malviventi, che venivano intercettati e fermati nel centro di Sora dopo un breve inseguimento.

Rilevato il concreto pericolo di fuga e la gravità della condotta posta in essere, grazie agli elementi probatori raccolti, i prevenuti venivano sottoposti a fermo di P.G. e, dopo le formalità di rito, venivano condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Foto di repertorio