Casilina News
Cronaca

Si è suicidato il carabiniere che ha sparato alla moglie e si era barricato in casa con le figlie a Cisterna di Latina

Colleferro, attività antidroga nei pressi dei locali notturni: 4 arresti

ULTIM’ORA – SI È UCCISO E HA UCCISO LE FIGLIE IL CARABINIERE CHE DOPO AVER SPARATO ALLA MOGLIE SI ERA BARRICATO IN CASA CON LE BIMBE

* * * * TRAGEDIA A CISTERNA DI LATINA – A darne notizia, pochi istanti fa, il comandante provinciale dei carabinieri di Latina. I militari, dopo molte ore di attesa, non udendo più le voci hanno deciso di fare irruzione. Trovando i tre corpi senza vita. Il carabinieri stamattina aveva sparato con la pistola d’ordinanza alla moglie durante una lite in strada. L’appuntato dei carabinieri si era poi barricato in casa a Cisterna di Latina con le due figlie.

La coppia in questi giorni si stava separando. La donna è stata trasportata in gravissime condizioni con l’eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma. L’appuntato è stato barricato per ore nell’abitazione con le due bambine in ostaggio. La donna, un’operaia dello stabilimento Findus di Cisterna, è stata colpita allo zigomo e al petto. L’epilogo, come si temeva, è stato tragico: il carabiniere, di 43 anni, originario di Napoli, è stato trovato privo di vita insieme alle due bambine.

Scrivi un Commento

quattro + dodici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy