Casilina News
Attualità

Consiglieri Del Brusco e Girolami: “A Colleferro si continua a mungere l’immondizia”

Nel silenzio generale, con una determinazione di un dirigente comunale, l’amministrazione Sanna espropria un terreno di circa 18000 mq ove posizionare i tralicci grazie ai quali sino ad ora è stato impedito di portare altri rifiuti all’interno della discarica  – rilevano in una nota i consiglieri Del Brusco e Girolami. In questo modo l’enorme buco che si creerà potrà essere riempito con altra immondizia per oltre un milione e duecentomila metri cubi  di materiali e la discarica, che è praticamente chiusa da diversi mesi, riaprirà così ai camion che provengono da oltre 30 Comuni del Lazio.

Siamo poi  allibiti per l’esorbitante prezzo di ben 122.000,00 pagato per questo terreno che si trova a confine con la discarica e che nessun comprerebbe mai. Siamo meravigliati per il fatto che, nella nostra città, non si riesce a trovare denaro per tante iniziative e opere pubbliche ed invece per questa operazione non ci sono state difficoltà.
In realtà, è ormai chiaro che chi amministra, vuole continuare a mungere l’immondizia per fare cassa, come fatto in passato.
Questa è la solita politica di chi a voce promette che la discarica chiuderà il 31 dicembre del 2019 e con i fatti invece crea un enorme  buco che in appena 21 mesi non sarà riempito. La stessa politica che a parole parla di democrazia partecipata, di referendum cittadini e poi su questi temi cosi importanti per il futuro della nostra comunità, decide nelle segrete stanze con soli signorotti locali. È necessario che il Sindaco riferisca con urgenza  in Consiglio comunale su questi fatti.
Noi non ci arrenderemo e lo invitiamo a chiarirci cosa ha in mente – concludono i consiglieri

Scrivi un Commento

due × uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy