Casilina News
Attualità

Colleferro, dipendenti ASSC protestano davanti al Comune: a rischio i posti di lavoro

Colleferro, polemica sul FIS ai lavoratori ASSC: botta e risposta tra Sindacati e Dirigenza

Posti di lavoro a rischio e possibile riduzione degli orari di servizio, con conseguente taglio degli stipendi. Sono questi i motivi principali della protesta cui hanno dato vita questa mattina – martedì 13 febbraio 2018 – circa 150 lavoratori dell’Azienda Speciale Servizi Comuni a Colleferro (ex Aspet), in piazza Italia, proprio sotto la sede municipale.

Un raduno pacifico, durato dalle 8 alle 10 del mattino, in cui i lavoratori hanno protestato contro il taglio dei servizi operato dai comuni di Colleferro, Gavignano, Labico e Valmontone, i quali attraverso contratti di servizio usufruivano di alcuni servizi forniti dall’azienda, tra cui assistenza scolastica e domiciliare, pulizia, scuolabus, cimitero e gestione dei parcheggi pubblici a pagamento.

Il ridimensionamento di tali mansioni ha generato una profonda crisi economica all’interno dell’azienda, con una situazione di precarietà che si trascina ormai da diversi mesi. A protestare insieme ai lavoratori anche gli ex sindaci Silvano Moffa e Mario Cacciotti. Previsto un incontro tra una delegazione sindacale e il Primo Cittadino Pierluigi Sanna.

Scrivi un Commento

uno × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy