Casilina News
Attualità

Autorizzazione sperimentale Saxa Gres di Anagni, Comitato Residenti di Colleferro: “Potremmo intervenire in VIA e AIA”

Valle del Sacco, il Coordinamento per l'ambiente di Anagni-Colleferro fa chiarezza sui propri intenti e sulla situazione locale

E’ di oggi la notizia dell’autorizzazione ex Art.211 TU Ambiente per l’impianto Saxa Gres di Anagni, pubblicata oggi suol BUR del Lazio (visibile QUI).

Di seguito, il commento di Ina Camilli, rappresentante del Comitato Residenti di Colleferro, in merito alla decisione: l’autorizzazione ex Art.211 TU Ambiente (sperimentale) per l’impianto Saxa Gres di Anagni, pubblicata oggi suol BUR del Lazio. Riguardo il recupero e riutilizzo delle ceneri dei termovalorizzatori. L’autorizzazione è valida per la durata della sperimentazione (tre mesi) a partire dal 21 Dicembre 2017. All’esito della sperimentazione Saxa Gres spa dovrà tornare in VIA per ottenere l’autorizzazione definitiva del nuovo impianto. L’autorizzazione sperimentale era scontata, quella definitiva e l’esito della VIA non lo sono affatto. I comitati le associazioni e i vari coordinamenti ambientali della valle del Sacco che già seguono il procedimento per l’autorizzazione alla sperimentazione se lo riterranno necessario interverranno in sede di VIA e AIA.

Il problema è questo impianto e quello “sorella” di Saxa Gres ovvero Energia Anagni srl, che ha in VIA l’impianto di compostaggio e produzione di biogas da 100mila ton/anno, impianto che sorgerebbe a fianco di quello (per ora) sperimentale. Valuteremo se attendere l’esito della sperimentazione, e poi successivamente intervenire nel procedimento di VIA ed AIA per l’autorizzazione definitiva.

Scrivi un Commento

5 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy