Casilina News
Attualità

Roma, presidio Antifascista davanti la sede di Repubblica. Basta con la violenza fascista

Dopo le minacce rivolte a L’Espresso e La Repubblica, da parte dei neofascisti, cresce l’indignazione dell’opinione pubblica e del mondo del giornalismo.

Per lunedì pomeriggio alle 15:30 è previsto un presidio antifascista davanti alla sede di Repubblica in via Cristoforo Colombo 90; questa iniziativa è stata lanciata dalla rete Nobavaglio Articolo 21.

In una nota stampa si legge: “Rivolgiamo questo appello a tutti coloro che hanno a cuore la democrazia e la libertà dell’informazione. L’incursione e le minacce deliranti di Forza Nuova ai giornalisti di Repubblica e dell’Espresso, due testate nate dalla condivisione dei valori dell’antifascismo, colpiscono tutti noi: tutti i giornalisti e tutti i cittadini democratici che rivendicano il diritto di poter informare ed essere informati in libertà”.

A seguito dei recenti atti intimidatori nei confronti di giornalisti e delle violenze sempre più frequenti e preoccupanti, le associazioni hanno deciso di rispondere a queste violenze con il presidio antifascista a cui tutti sono invitati a partecipare.

Tra i partecipanti: Rete Nobavaglio, Articolo 21, Fnsi, Ordine Nazionale Giornalisti, Usigrai, Stampa Romana, Sindacato Cronisti, Ordine Giornalisti Lazio, Sindacato Cronisti, Libera, Emergency, Carta Regione Lazio, Tavola per la Pace, Fiom, Cgil Roma, Arci Nazionale, Anpi Nazionale, Anpi Roma, Associazione Stefano Cucchi, Giornale Radio Sociale Gaynews, Gay Net, Progetto Diritti, Baobab,  Casetta Rossa, A Mano Disarmata, Pcr Roma, Caff Cgil, Articolo3, Oltre Orizzonte, Iris, Andromeda, Collegio Ostetriche, Cdr Repubblica, Cdr Espresso, Cdr Il Fatto e Fatto.it, Cdr Corriere Della Sera, Cdr Corriere Dello Sport, Cdr Omniroma, Cdr Tv 2000.

Scrivi un Commento

17 − 15 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy