Casilina News
Basket

Pallacanestro Palestrina, sbancata la Luiss: vittoria per 78-85

pallacanestro palestrina luiss

Sabato sera con antipasto gustoso dell’undicesima giornata, a Roma la Luiss parte forte (Veccia da tre, ma Paesano replica con una schiacciata) mettendo presto sette punti di margine, ma è ancora molto presto e Barsanti suona subito la riscossa.

Terza bomba per gli universitari con ritmi altissimi, in difesa Palestrina ha bisogno di alcuni minuti per prendere le misure, ma coach Lulli vuole parlarci su perché il 19-12 dopo cinque minuti diventa un bottino che non si può concedere. Ecco stringersi le maglie, progressivamente Palestrina rientra e concede solo altri 5 punti da qui alla prima sirena, ricucendo fino al 24-20 grazie alla verve di Barsanti e le giocate sotto canestro di Visnjic e Paesano.

Quest’ultimo è il primo a commettere due falli, aspetto da non sottovalutare, così Lulli lancia nella mischia Gatti che con l’esperienza riesce a gestirsi alla grande. Subito un appoggio comodo per lui, che si ripeterà anche dalla lunga, Luiss ferma a quota 25 concedendo il sorpasso agli ospiti, rivitalizzati anche da un antisportivo a metà campo. Si procede quasi di pari passo, è di Rossi il 26-27 e a ruota Gatti di nuovo da tre per il +4. Scuderi è una sentenza da fuori, bel break della Luiss che rimette il naso avanti (35-34), ma in un amen Alessandri e Molinari ristabiliscono le giuste distanze. Ricostruito il massimo vantaggio 37-43 con Gatti da applausi e freddo pure in lunetta, nella serata che non va ricordata per le percentuali ai tiri liberi. Sul 40-44 però leggerezza di Alessandri che sbraccia e becca l’antisportivo, in panchina eccede nelle proteste aggiungendo un tecnico e dal nulla i padroni di casa infilano 5 punti vitali. Finale di marca arancio verde con Gatti,Visnjic e Barsanti andando negli spogliatoi sul +3.

Decisivo l’approccio della ripresa, difesa di ferro che lascia a secco i locali per diversi minuti, nel frattempo le scorribande di Rossi fanno male: sul gioco da tre punti arriva il 46-58. Non basta, Barsanti prosegue la fuga con una bomba centrale, qui però la Luiss si sveglia e indovina due conclusioni dai 6.75 che fanno respirare Paccarie’. Ne scaturisce una pronta reazione, dopo il +14 firmato da Visnjic e Alessandri il Palestrina si blocca a quota 65. Sulle palle gestite non benissimo dagli ospiti si originano i veloci contropiedi che consentono ai biancoblu di accorciare, un antisportivo a Barsanti segna il momento di massima sofferenza ma ci pensa ancora Gatti a dissipare le effimere nubi: 59-68.

Al tentativo di completare una difficile rimonta risponde Paesano che sciorina due stupendi tiri dalla media, buoni a riportare il vantaggio in doppia cifra. Palestrina da l’impressione di poterla gestire, non si lascia irretire neanche dopo il tecnico a Barsanti in panchina che vale il 66-74, con Paccarie’ che poco dopo commette lo stesso errore mandando Alessandri a tirare il libero del +9. Manca molto ma i due canestri in penetrazione di Rossi sanno di vittoria anticipata, di nuovo Alessandri colpisce con un arresto e tiro (68-81) stampando un divario rassicurante.

Luiss che non molla la presa, rosicchia qualcosa ma deve rendere l’onore delle armi sulla lucidità conclusiva della Citysightseeing che si porta a casa due punti d’oro e la certezza di poter essere grande anche fuori casa: 78-85, dalla Capitale un successo più che meritato.

Scrivi un Commento

16 − quindici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy