Casilina News
Tailorsan
Attualità

Segni, iniziata la terza edizione degli Stati Generali delle Comunità dell’Appennino

E’ iniziata a Segni (Rm) la terza edizione degli Stati Generali delle Comunità dell’Appennino, manifestazione ideata e realizzata da Slow Food Italia che si svolge ogni due anni (la prima edizione nel 2013 in Emilia Romagna, la seconda nel 2015 in Molise) e che riunisce agricoltori, allevatori, artigiani, rappresentanti di consorzi provenienti da tutta la fascia appenninica, per ribadire che solo con un modello di agricoltura collettiva è possibile parlare di futuro, con l’obiettivo dichiarato di rilanciare una nuova stagione di rinascita sociale, economica e di riconquista del tessuto di cultura e tradizioni dei territori della dorsale italica. L’evento, che per la prima volta si svolge sui Monti Lepini e gode della preziosa collaborazione della Compagnia dei Lepini è iniziato con i saluti istituzionali del sindaco di Segni, Maria Assunta Boccardelli, che si è detta onorata di ospitare i circa 100 delegati da diverse regioni d’Italia che da domani, 2 dicembre all’interno del Welcome Point di Fossanova, saranno impegnati sui tre tavoli di lavoro tematici dedicati rispettivamente ad ambiente e agricoltura, turismo e reti sociali, innovazione e ricerca, dove i delegati condivideranno problematiche ed esempi concreti delle iniziative attivate lungo tutto l’Appennino: il recupero dei grani antichi, la gestione sostenibile della foresta e la riforestazione, il ruolo delle cooperative di comunità e i casi virtuosi di imprenditorialità al servizio della montagna. Soddisfazione per l’apertura della manifestazione è stata espressa da Sonia Chellini, vicepresidente di Slow Food Italia: “E’ un impegno da parte di Slow Food che si consolida e che nel consolidarsi approfondisce ancora di più le progettualità già esistenti in Appennino. La conoscenza di quello che si riesce a creare consente la replicabilità degli stessi progetti, che è la forza di questa iniziativa”. Intanto è arrivata la conferma che domenica mattina a Carpineto, sede della assemblea plenaria che raccoglierà i documenti riassuntivi dei tavoli di lavoro e avrà come focus la pastorizia, asse portante delle economie e delle relazioni tra popolazioni montane, saranno presenti il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ed il Presidente di Slow Food Italia Gaetano Pascale.

 

Scrivi un Commento

1 − 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy