Casilina News
Cultura

Ritratti di donne: Paliano, Leonessa, Cave e Priverno insieme sul versante culturale

Ritratti di donne: Paliano, Leonessa, Cave e Priverno insieme sul versante culturale

PALIANO, LEONESSA, PRIVERNO E CAVE INSIEME PER “RITRATTI DI DONNE”

Sabato 25 novembre come prima tappa  è andato in scena a Cave una nuova forma di comunicare e di fare cultura insieme. Il Palio del Velluto di Leonessa, con il Palio del Tributo di Priverno, il Trattato di Pace 1557 di Cave e il Palio dell’Assunta di Paliano, hanno messo in campo le proprie risorse intellettuali ed umane e la propria creatività, sotto la regia del bravo Igor Geat per creare questa nuova forma di spettacolo culturale condiviso. Gli spettatori hanno potuto assistere ad un interessante alternarsi di scene teatrali, musiche e documenti storici sulla dimensione della donna nel 1500. Ritratti di donne aristocratiche e di potere, ma anche di cortigiane e donne del popolo. Ognuna con le sue caratteristiche estetiche, caratteriali, usi e costumi del tempo. Forte il richiamo alla letteratura e all’arte sotto diverse forme; non ultima l’arte di governare assolta con intelligenza e astuzia da molte donne tra cui Lucrezia Borgia, Isabella D’Este, Margherita D’Austria. E ancora un ritratto puntuale della poetessa Veronica Franco e l’artista Artemisia Gentileschi.

Dopo Cave l’idea degli organizzatori è quella di ripetere la performance anche negli altri paesi tra cui Paliano. Per l’amministrazione comunale presente l’assessore Eleonora Campoli che ha così commentato l’evento: «È stato un piacere partecipare ad un evento culturale di così alto livello. Un interessante intreccio tra storia, letteratura e arte. Un elogio alla “Donna nel tempo”, curato nei minimi particolari dagli organizzatori a cui vanno i miei complimenti. Un ringraziamento particolare alle associazioni delle quattro città promotrici dell’iniziativa e ovviamente alla instancabile Alessandra Principi che, in rappresentanza del Palio di Paliano, ha contribuito fortemente alla riuscita dell’evento. È attraverso la sinergia tra associazioni e comunità diverse che possiamo promuovere la cultura, le eccellenze e la storia di cui il nostro paese è ricco».

Scrivi un Commento

5 × 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy