Casilina News
Attualità

Obbligo di catene o gomme invernali per le auto: ecco i brand di pneumatici più convenienti

È giunto infine il momento, non più prorogabile, in cui ogni automobilista deve fare i conti con il cambio gomme invernali e sostituire gli pneumatici estivi con quelli termici adatti per la circolazione stradale durante i mesi più freddi dell’anno.

Da mercoledì 15 novembre, infatti, scatta l’obbligo (che si protrarrà fino al prossimo 15 aprile) per le auto e i mezzi pesanti, di essere muniti di pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio o di avere a bordo catene da neve (o mezzi antisdrucciolevoli), obbligo che segue quanto disciplinato dall’articolo 6 del Codice della Strada, introdotto dalla legge n.120 del 29 luglio 2010.

Solitamente è sufficiente montare gli pneumatici invernali sulle sole ruote motrici ma è consigliabile, per una migliore affidabilità, resa e sicurezza su strada, sostituire tutte e quattro le gomme estive con altrettante gomme termiche che si riconoscono dalle lettere M+S oppure MS, M/S, M-S e M&S (Mud+Snow ovvero fango+neve) presenti sulla spalla dello pneumatico.

Montare un nuovo treno di gomme invernali sulla propria auto è una spesa che può essere affrontata con tranquillità e senza troppe preoccupazioni, rivolgendosi al mercato online e andando alla ricerca dei brand di pneumatici più convenienti sulla piazza, senza ovviamente rinunciare alla qualità e soprattutto alle prestazioni in tema di sicurezza, nonostante si cerchi di risparmiare qualche decina di euro rispetto ai marchi più blasonati.

Gli pneumatici invernali Hankook, per esempio, offrono una soluzione economica ma di qualità per affrontare in tutta sicurezza il clima rigido dei mesi più freddi dell’anno, con prestazioni che non hanno nulla da invidiare a marchi famosi come Goodyear, Michelin, Pirelli, Bridgestone e Continental.

Con fondo stradale bagnato dalla pioggia o reso scivoloso dalla neve e dal ghiaccio, gli pneumatici invernali dell’azienda coreana garantiscono ottime prestazioni ed eccellente affidabilità nelle condizioni climatiche e stradali più avverse, non solo quando è in vigore l’obbligo delle gomme invernali, ma anche per l’utilizzo generale durante l’inverno.

Gli pneumatici invernali (o gomme termiche), non si limitano infatti a garantire maggiore aderenza (e conseguente aumento della sicurezza di guida) solo ed esclusivamente in presenza di neve o ghiaccio, ma rendono meglio e lavorano con più efficienza rispetto agli pneumatici tradizionali sul bagnato e anche quando il fondo stradale è asciutto. Gli stessi costruttori, infatti, indicano un valore di 7° C come “limite di temperatura” al di sotto del quale iniziano ad essere evidenti i benefici delle gomme invernali rispetto agli pneumatici normali.

Se ciò non fosse abbastanza sufficiente a far comprendere quanto gli pneumatici invernali siano davvero necessari, a prescindere dagli obblighi di legge e dalle condizioni meteo estreme, alcuni test dimostrano che già a temperature prossime ai 10° C (di certo non rare sull’intero territorio nazionale) le loro performance sono evidentemente superiori a quelle dei normali pneumatici, con miglioramenti sensibili su tenuta di strada e spazi di frenata.

Appare dunque evidente come sia importante munirsi di gomme termiche per affrontare la circolazione invernale in tutta sicurezza con la consapevolezza che, all’indomani del 15 aprile 2018, sempre compatibilmente con ordinanze specifiche che potrebbero estendere l’obbligo dell’uso di pneumatici invernali oltre tale data, sarà possibile tornare a utilizzare le normali gomme estive mettendo da parte le coperture invernali per la successiva stagione fredda.