Casilina News
Attualità

Treni, disagi sulla tratta Cassino-Roma. Quadrini (FI): “Zingaretti, che fine ha fatto il progetto linea veloce?”

formia chiusura parchi giardini pubblici

Ecco le parole di Gianluca Quadrini, consigliere provinciale del capogruppo Forza Italia, in merito ai disagi dei treni sulla tratta Cassino-Roma:

“Ancora gravi disagi sulla linea più importante del centro Italia di cui usufruiscono tutti coloro che si recano nella capitale per lavoro o studio. Una situazione ormai al culmine che anziché migliorare peggiora sempre di più, per la quale vige un totale immobilismo da parte dell’amministrazione regionale e dell’assessorato ai Trasporti e Mobilità che non si assumono affatto la responsabilità di prendere concrete decisioni per agevolare la vita dei pendolari ciociari”. Così il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini si esprime in merito alle ennesime problematiche che hanno interessato questi giorni i convogli della Cassino Roma.

“Lo stato d’animo dei pendolari della provincia di Frosinone è davvero esasperato. Ritardi fino a 150 minuti significa perdere una giornata di lavoro o studio e questo è grave. Sarebbe giusto che ai pendolari venissero rimborsati integralmente i costi di abbonamento da Trenitalia. Perché chi fa un abbonamento deve avere diritto a viaggiare comodamente e non in piedi su treni strapieni o subendo ritardi e soppressioni”.

“La promessa della tratta ad Alta velocità e dell’istituzione di nuovi treni si sono rivelate come sempre solo a parole ma non concretamente, come dimostrano gli ultimi disagi. Chiedo a questo punto al presidente Zingaretti che fine abbia fatto proprio il progetto della linea ferroviaria veloce Cassino-Frosinone-Roma, unico strumento utile per risolvere le vecchie problematiche e rilanciare l’intero mercato della provincia di Frosinone e del Lazio Meridionale?”.

Scrivi un Commento

19 + dieci =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy