Casilina News
Attualità

Cassino, misurare per prevenire: 5^ giornata nazionale per la lotta alla trombosi

Cassino

Riceviamo e pubblichiamo

«MISURARE PER PREVENIRE»: CASSINO SI UNISCE ALLA

5° GIORNATA NAZIONALE PER LA LOTTA ALLA TROMBOSI DI ALT

Anche a Cassino «Chi impara presto, campa 100 anni!»

Cassino – 13 aprile 2016

Cassino, 7 aprile 2016 – Anche a Cassino,mercoledì 13 aprile, batterà forte il cuore della 5° Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi, l’iniziativa organizzata da ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari –  Onlus dedicata alla prevenzione delle malattie cardiovascolari da Trombosi. Manifestazione che correrà lungo tutto lo Stivale schierando scienza, buonsenso, attività fisica e conoscenza, perché «Chi impara presto, campa 100 anni», come recita lo slogan della campagna 2016.

E Cassino sarà in prima linea con il progetto «Misurare per prevenire»: un’intera giornata di visite gratuite per capire come evitare le malattie da trombosi. Chiunque vorrà, infatti, potrà accedere alla clinica Villa Serena in Corso della Repubblica 204 e, a partire dalle ore 9:30 fino alle 14, confrontarsi con gli esperti del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione I.R.C.C.S. Neuromed usufruendo di: screening sulla pressione arteriosa, valutazione sullo stile di vita, questionario alimentare e postazione per le misure antropometriche.

L’Istituto Neurologico Mediterraneo I.R.C.C.S.Neuromed, infatti, è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, Centro di rilevanza Nazionale e di Altissima Specializzazione per le Neuroscienze che negli anni ha esteso i propri confini grazie all’acquisizione di diverse cliniche sul territorio nazionale, ampliando l’offerta sanitaria ed entrando in una logica di Gruppo e Villa Serena a Cassino è proprio una delle ultime cliniche acquisite dal Gruppo.

«Essere al fianco della 5° Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi è molto importante per noi: è un’occasione molto efficace di informazione medico-scientifica per mostrare effetti, cause e rischi connessi alle malattie da Trombosi. E, soprattutto, metodi di prevenzione. Per questo, gli specialisti Neuromed saranno a disposizione di chiunque vorrà intervenire, con l’intento di proseguire questa iniziativa anche per i prossimi anni, in modo che il nostro centro possa diventare un altro punto di riferimento per la diffusione delle campagne di comunicazione e prevenzione in collaborazione con ALT- Onlus» – ha dichiarato Giovanni de Gaetano, Direttore del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli (IS).

Non solo: dall’ 11 al 15 Aprile, dalle 9 alle 13, sarà attivo presso l’Istituto Neuromed di Pozzilli in via Atiniense 18 uno sportello informativo per la prevenzioneper la lotta allatrombosi con distribuzione del materiale di riferimento. Iniziative che vedranno il coinvolgimento degli specialisti: Prof. Giovanni De Gaetano, Prof.ssa Benedetta Donati, Prof.ssa Chiara Cerletti, Dott.ssa Licia Iacoviello, Dott.ssa Simona Costanzo, Dott.ssa Mariarosaria Persichillo, Dott.ssa Francesca De Lucia, Dott. Claudio Grippi, Dott.ssa Marialaura Bonaccio. Il tutto con l’obiettivo di diffondere consapevolezza e informazioni utili sulla diffusione e sui rischi delle malattie da trombosi.

«Malattie subdole ma molto frequenti, che colpiscono ogni anno 600mila persone: uomini, donne e perfino bambini e neonati, con me Ictus, Infarto, Embolie. Ma, per quanto queste patologie colpiscano il doppio dei tumori, in 1 caso su 3 possono essere evitate. Tutti noi possiamo fare molto per prevenirle, con la conoscenza e con l’assunzione di responsabilità che ci permettono di comprendere la relazione fra stile di vita e probabilità di malattia, per proteggere il nostro cuore, il nostro cervello e il nostro corpo dalle malattie cardiovascolari da Trombosi. Con la collaborazione di tutti» – dichiara la dottoressa Lidia Rota Vender, presidente di ALT, Onlus che dal 1987 si batte perché tutti sappiano che cos’è la Trombosi, anche sostenendo la ricerca scientifica alla quale ha dedicato fino ad oggi oltre un milione di euro donati dai suoi sostenitori.

Dunque ecco l’importanza del movimento e dalla scelta di un’alimentazione equilibrata come ricordato dalle 10 regole del Manifesto della Salute sottoscritte da Gazzetta dello Sport CONI, FCSA (Federazione Centri per la Diagnosi della Trombosi e la Sorveglianza delle Terapie Antitrombotiche), SISET (Società Italiana di Emostasi e Trombosi) e da moltissimi sportivi, da sempre sponsor della Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi e alle Malattie Cardiovascolari.

E non finisce qui: l’iniziativa viaggerà anche sul web con il sito www.giornatatrombosi.it , la pagina Facebook della campagna e di ALT, frequentata ogni giorno da più di 1000 persone, l’hashtag#ALTpigrizia con il sito www.altpigrizia.org , la newsletter dedicata a più di 4mila contatti, il forum “Mi curo di te” www.altforum.it per parenti e amici di tutti coloro che seguono una terapia anticoagulante fino allo storico giornale SALTO, periodico di ALT stampato in 5mila copie e distribuito su tutto il territorio nazionale, con contenuti scientifici e consigli per imparare a scegliere uno stile di vita sano.

Anche quest’anno, inoltre, il messaggio anti-pigrizia avrà come prezioso alleato Bracca Acque Minerali che dedica alla 5° Giornata Nazionale per la Lotta alla Trombosi 2 milioni di retroetichetteper contribuire a portare le scelte di salute e benessere nelle case degli italiani.

PER PARTECIPARE E DIRE:#ALTpigrizia

Un autoscatto, 140 caratteri ed un # per sfidare la pigrizia. ALT, Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari, invita a immortalarsi in uno scatto selfie per dire “basta pigrizia” pubblicandolo con l’hashtag #ALTpigrizia su Instagram, Twitter e Facebook.

Sulla home del sito altpigrizia.org si trovano le immagini della campagna, che ha l’obiettivo di correggere abitudini di vita pericolose in uno stile di vita più sano.

Dire ALT alla pigrizia non è semplice e ALT – Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle Malattie cardiovascolari – ha deciso di rendere protagoniste le persone coinvolgendole, ogni giorno, a ricordarsi l’importanza di combatterla.

Obiettivo della campagna #altpigrizia è di spingere giovani e meno giovania riconoscere e sconfiggere i nemici della salute, la squadra di complici che causa malattie cardiovascolari da trombosi e che ha come caposquadra proprio la pigrizia!

SITI UTILI

http://www.trombosi.org/
http://www.giornatatrombosi.it/
http://www.altpigrizia.org/
https://www.facebook.com/ALT-Onlus-214054660366/
https://twitter.com/altonlushttps://www.youtube.com/user/ALTonlus
http://fontebracca.it/

 

Scrivi un Commento

tre + 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy