Casilina News
Cronaca

Tor Bella Monaca, a bordo di una smart rubata non si ferma al posto di blocco e tenta di investire il carabiniere

 

TOR BELLA MONACA – A BORDO DI UNA SMART RUBATA TENTA DI INVESTIRE IL CARABINIERE CHE GLI INTIMA L’ALT.

ROMA – La scorsa sera, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento Lazio hanno arrestato un romano di 43 anni, nullafacente e già noto alle forze dell’ordine, per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

L’uomo mentre transitava in via Pollina, è incappato in un posto di controllo. Quando il Carabiniere gli ha imposto l’alt con la paletta, per tutta risposta, ha spinto sul pedale dell’acceleratore rischiando anche di investirlo, ed ha forzato il posto di controllo.

Tallonato dai Carabinieri ad un certo punto ha abbandonato l’auto per proseguire la fuga a piedi nelle campagne circostanti ma è stato raggiunto e ammanettato. A seguito degli accertamenti è emerso che l’auto condotta dal 43enne era stata appena rubata mentre, a seguito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso, all’interno degli slip, di ben 7 microchip, utili a decodificare i codici di apertura delle Smart.

Dopo l’arresto è stato portato in caserma e trattenuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.