Casilina News
Tailorsan
Attualità

A Serrone la montagna brucia da 24 ore: massiccio l’impegno di soccorsi e volontari

La mappa in tempo reale dei roghi tossici in cui chiunque può contribuire

Ieri pomeriggio, intorno alle 15, il fuoco è divampato sulla montagna, da via Falcone Borsellino, ed ha presto incendiato un ampio raggio (dal centro del paese fino ai confini con Roiate). Subito sono scattati i piani di emergenza, coordinati dal sindaco Natale Nucheli, che hanno coinvolto diverse squadre di Protezione civile del territorio, nonché vigili del fuoco, carabinieri, carabinieri forestali e polizia locale, ciascuno per quanto di sua competenza.

“Con un intervento di oltre 14 ore ininterrotte – spiega il sindaco – abbiamo messo in sicurezza le abitazioni più vicine al fronte del fuoco e, anche con l’intervento di canadair ed elicotteri, abbiamo cercato di sedare le fiamme. Da questa mattina, poi, sono ripresi gli interventi, ancora con l’ausilio di elicotteri, per spegnere i focolai rimasti che, col vento, continuano a rappresentare un pericolo”. “Si è trattato – precisa il sindaco – di un incendio davvero di vaste proporzioni che ha distrutto oltre 100 ettari di montagna, con danni notevoli all’ambiente, al paesaggio e ad alcuni servizi.

Le conseguenze sarebbero state molto più pesanti se non avessimo avuto il costante impegno di tutti coloro che si sono prodigati sulla montagna, che voglio ringraziare personalmente: dai gruppi di protezione civile di Serrone, Olevano Romano, Roiate, Anagni, Piglio, Valmontone, Cave, Genazzano, San Vito Romano, Affile, Bellegra, ai vigili del fuoco, carabinieri e carabinieri forestali, polizia locale, e molti cittadini intervenuti personalmente. Un grazie anche a tanti colleghi sindaci che mi hanno chiamato per offrire una qualsiasi forma di collaborazione. Sono momenti molto tristi e difficili e la vicinanza di tante persone, e sotto molti aspetti, è fondamentale. Questa mattina, e lo ringrazio, abbiamo avuto anche la visita dell’assessore regionale all’ambiente, Mauro Buschini, che è venuto a sincerarsi di persona dello stato delle cose e a portare il proprio sostegno ai volontari impegnati e ai cittadini”.

Scrivi un Commento

diciannove + due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy