Casilina News
Eventi

10.000 Volte Pizza: la Nazionale Italiana Pizzaioli conquista 2 Guinness World Records (FOTO)

10.000 Volte Pizza: la Nazionale Italiana Pizzaioli conquista 2 Guinness World Records (FOTO)

pizzaUna doppia sfida ha visto impegnati i maestri della pizza che si sono ritrovati martedì 13 giugno presso il Giardino delle Meraviglie del Luneur Park con l’ambizione di portare a casa 2 ulteriori Guinness World Records: superare la produzione di 1000 pizze in un’ora e sfornare 10.000 pizze in 12 ore.

L’evento titolato “10.000 Volte Pizza” è stato reso possibile grazie a Dovilio Nardi e Stefano Cioccari della NIP – Nazionale Italiana Pizzaioli, che hanno curato questa vera e propria maratona di pizze che ha visto impegnati maestri di tutto il mondo e una quantità enorme di materie prime: 27.000 kg di farina, 1.700 kg di mozzarella, 1.300 kg. di pomodoro, 120 litri di olio extra vergine di oliva, 75 kg. di lievito di birra fresco, 120 kg. di sale marino. Il team NIPfood è stato composto da oltre 50 pizzaioli istruttori NIP e titolari di locali pubblici provenienti da tutta Italia ed estero.
La Nazionale Italiana Pizzaioli è impegnata nella promozione del concetto di qualità applicato alla gastronomia ed è una squadra formata da persone ambiziose che nutrono una passione in comune, quella per i record. Grazie a questi ultimi due risultati si attestano a 8 record totali.

La kermesse, ideata da M&T Marketing e territorio nell’ambito del progetto La Costa di Enea per la valorizzazione turistica di Roma e Lazio, ha proposto un ricco calendario di eventi dedicati al cibo e alle famiglie con al centro il mondo della pizza.
“Puntiamo ad organizzare eventi per valorizzare le location più interessanti della Capitale – commenta Manuela Troiani di M&T Marketing e territorioLa Costa di Enea mira a promuovere il turismo di qualità a Roma e nel Lazio lanciando anche sul mercato internazionale la kermesse che si svolgerà al Luneur Park. L’evento 10.000 Volte Pizza punta sulla gastronomia d’eccellenza ed è ambientata in un Parco ideale per famiglie e bambini, un valore aggiunto per il turismo accessibile e kids friendly per chi vuole visitare Roma”.pizza

Da mattina a sera i maestri pizzaioli sono stati divisi in gruppi ed hanno lavorato in team per produrre il maggior numero di pizze, rispettando standard qualitativi e sempre sotto l’occhio attento del giudice Lorenzo Veltri. Musica, risate e tanti visitatori hanno contribuito a rendere la sfida piacevole e divertente.

Luneur Park è un Parco in cui la fantasia si sposa con la creatività e i colori si fondono con giostre, giochi e laboratori. Dopo il grande successo della riapertura autunnale, che ha registrato oltre 150.000 ingressi in soli due mesi, il Magico Giardino delle Meraviglie di Roma si è risvegliato in primavera, il Luneur Park è tornato per regalare divertimento e gioia puntando a raggiungere l’obiettivo di ospitare 700.000 persone per la nuova stagione.
“Luneur Park – afferma l’amministratore delegato Filippo Chiusanoè lieto di ospitare questo importante evento che ha come protagonista un prodotto per il quale siamo apprezzati in tutto il Mondo. Celebrare la pizza con un evento di importanza mondiale e un’intera settimana di eventi pensati soprattutto per i bambini e le loro famiglie, pone l’attenzione su un tema a noi estremamente caro, ovvero il Made in Italy. Luneur Park è un Parco con attrazioni italiane al 100%, e quelli a cui ci rivolgiamo sono il futuro del nostro Paese, è a loro che pensiamo costantemente”.

pizzaLe pizze prodotte durante la giornata sono state degustate gratuitamente tra i visitatori, e in gran quantità sono state destinate ai più bisognosi grazie alla partecipazione attiva dell’associazione Salvamamme con il progetto “Salvamamme dà la pappa”.
Salvamamme opera da oltre quindici anni intervenendo nei momenti cruciali dell’abbandono e della solitudine delle mamme e delle famiglie in condizioni di grave disagio socio-economico.

La serata si conclude con il verdetto del giudice che proclama conquistati entrambi i record con 10.065 pizze prodotte in 12 ore e 1.500 pizze prodotte in un’ora.

 

Scrivi un Commento

tredici + 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy