Casilina News
Attualità

San Cesareo, Villa di Massenzio. Al via la seconda fase del restauro con gli studenti americani

San Cesareo, Villa di Massenzio. Al via la seconda fase del restauro con gli studenti americani

Villa di Massenzio: studenti americani per la seconda fase del restauro

Proseguono i lavori di messa in sicurezza e restauro dei mosaici pavimentali rinvenuti presso la villa imperiale di Cesare e Massenzio. Dopo un primo intervento effettuato da un gruppo di restauratori arrivati da Giordania, Libia, Marocco e Tunisia, questa mattina hanno iniziato la loro opera alcuni studenti e professori universitari americani guidati dal direttore del Centro di Conservazione Archeologica di Roma Roberto Nardi e dall’archeologa Maria Cristina Recco. L’iniziativa, che fa parte del progetto internazionale “Mosaikon”, rientra nei corsi di specializzazione tecnico-scientifica aperto a tecnici e restauratori di vari paesi.

“Ringrazio il direttore del Centro di Conservazione Archeologica di Roma Roberto Nardi, l’archeologa Maria Cristina Recchi e tutti i tecnici e restauratori che hanno lavorato per giorni, senza sosta, e sotto un sole cocente a questo delicatissimo intervento di restauro del mosaico pavimentale della Villa di Massenzio – dichiara il sindaco Pietro Panzironi -. Dopo la pulitura preliminare delle tessere si è proceduto al consolidamento del piano del mosaico e ad altri interventi finalizzati a evitare cedimenti, fino alla reintegrazione del mosaico con tasselli originali. Ora questo splendido mosaico geometrico bianco/nero decorato con un tappeto di rombi è tornato al suo splendore originario, e mi auguro che presto stessa sorte tocchi all’altro mosaico anch’esso di rara bellezza realizzato in paste vitree e con motivi floreali”.

Intanto l’amministrazione comunale sta lavorando al progetto per il restauro e la protezione dei beni di tutta l’area per mettere a disposizione della cittadinanza e dei turisti un sito archeologico di inestimabile bellezza e valore.

Scrivi un Commento

15 + venti =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy