Casilina News
AttualitàIn primo piano

⁠⁠⁠Elezioni per il rinnovo della Pro Loco di Anagni: al via il ricorso

Anagni, domani 31 marzo si svolgerà regolarmente il mercato settimanale. L'ordinanza e le dichiarazioni del Sindaco

⁠⁠⁠Elezioni per il rinnovo della Pro Loco: al via il ricorso

È stato depositato lo scorso 17 maggio il ricorso relativo al provvedimento emesso dal Consiglio Direttivo dell’Associazione Pro Loco di Anagni, in data 3 maggio 2017.
<Il Consiglio Direttivo – si legge nella nota sottoscritta dai signori Monica Partigianoni, Luigi Passa e MassimoAntonio Silvestri – avrebbe infatti erroneamente ammesso alla votazione per il rinnovo dei membri dello stesso, avvenuta il 7 maggio 2017, circa 200 Soci che, a parere degli scriventi, non ne avrebbero avuto diritto, non essendo trascorsi i 30 giorni necessari per acquisire lo status di Soci elettori, come previsto dall’art. 15 dello Statuto dell’Associazione, che recita “tutti i soci, in regola con il pagamento delle quote ed iscritti da 30 giorni, meno gli juniores, sono elettori e possono essere eletti”.
Tale norma avrebbe dovuto impedire dunque ai c.ca 200 nuovi Soci di partecipare alla elezione poiché, come risulta dal verbale, atteso che la riunione del Consiglio per l’ammissione si sia svolta il 3 maggio, il 7 maggio successivo non sarebbero decorsi i 30 giorni previsti dallo Statuto>. I suddetti Soci ammessi, dunque, non avrebbero avuto il diritto di votare, né di essere eletti nel nuovo Consiglio Direttivo, anche perché <l’art. 5 dello Statuto – riportando la nota del legale Avvocato Santovincenzo – sancisce che sull’ammissione dei nuovi Soci “il Consiglio decide a maggioranza”. Ebbene tale maggioranza, come da verbale, non sarebbe mai stata raggiunta, essendo la votazione per l’ammissione terminata in perfetta parità: due favorevoli e due contrari.
Tuttavia, il Presidente, utilizzando uno Statuto mai approvato dall’Assemblea, ha erroneamente ritenuto che il suo voto valesse doppio, favorendo così una ammissione che, a parere degli scriventi, non può che essere considerata illegittima.
<Alla luce di quanto esposto – si conclude – i Sottoscritti, con il ricorso depositato, hanno ritenuto di dover chiedere l’annullamento del provvedimento emesso in data 3 maggio 2017 per la violazione e/o errata applicazione degli articoli 5 e 15 dello Statuto e, per l’effetto, l’annullamento delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo dell’Associazione Pro Loco di Anagni, in quanto risulterebbero contestabili c.ca 600 voti – tre preferenze per ogni votante- sufficienti, allo stato dei fatti, ad eleggere più della metà del Consiglio Direttivo>.

Foto di repertorio