Casilina News
Attualità

Ardea, l’associazione RivaluTiAmo Marina di Ardea: “Il lungomare deve essere messo in sicurezza”

ardea lungomare degli ardeatini

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa da parte dell’associazione “RivaluTiAmo Marina di Ardea”:

A seguito dell’ultimo grave incidente stradale del 07/05/2017, verificatosi all’incrocio tra Via Firenze e Lungomare degli Ardeatini (Marina di Ardea), abbiamo consegnato al Commissario Prefettizio Dott. Antonio TEDESCHI ed al Comando Polizia Locale di Ardea, la presente richiesta Protocollo N° 0028347 del 08/05/2017 la quale si aggiunge anch’essa alle altre nostre richieste protocollate, sotto elencate:

Protocollo N° 0060855 del 21/12/2015 – 00611911 del 29/12/2015 – 0061916 del 29/12/2015 – 0000069 del 04/01/2016 – 0000070 del 04/01/2016 – 0017327 del 04/04/2016 – 0018350 del 08/04/2016 – 0018360 del 08/04/2016 – 0019761 del 18/04/2016 – 0049340 del 28/09/2016 – 0070592 del 19/12/2016 – 0004042 del 23/01/2017 – 0005670 del 30/01/2017 – 0005679 del 30/01/2017.

L’Associazione di Volontariato ONLUS “RivaluTiAmo Marina di Ardea” in riferimento alle nostre innumerevoli richieste di cui sopra, relative alla messa in sicurezza del Litorale Ardeatino e delle strade limitrofe che lo incrociano, alle quali per consuetudine, non abbiamo ricevuto mai alcun riscontro in merito dalla precedente Amministrazione comunale. A seguito dell’ultimo grave incidente stradale avvenuto all’incrocio tra Via Firenze e Lungomare degli Ardeatini il 07/05/2017 intorno alle ore 11:00, e dei numerosi altri gravi incidenti stradali che si sono verificati (solo nel mese di dicembre 2016 due incidenti mortali) sul Lungomare degli Ardeatini, dovuti tutti all’alta velocità degli autoveicoli che quotidianamente la percorrono anche con sorpassi spericolati a folle velocità incuranti dei pedoni e degli incroci.
L’Associazione onde evitare altri gravi incidenti stradali sul Lungomare degli Ardeatini chiede gentilmente alla S.V. di poter intervenire quanto prima ad un sopralluogo per constatare di persona la pericolosità per la totale mancanza di sicurezza stradale del Litorale. Nel mese di dicembre 2016 sono stati installati i lampeggiatori sulle strisce pedonali nell’incrocio con Via Foggia, che dopo pochi giorni dall’installazione risultano ad oggi ancora spenti.
Al fine di poter garantire l’incolumità delle persone si richiedono i seguenti interventi urgenti:

1) Realizzazione di una rotatoria nell’incrocio tra Via Firenze e Lungomare degli Ardeatini ed un’altra rotatoria nell’incrocio tra Via Bergamo e Lungomare degli Ardeatini. Qualora ciò, risultasse irrealizzabile per mancanza di spazio, chiediamo almeno, l’installazione di Semafori dotati di rilevatori di velocità con fotocamera in caso di passaggio con il rosso, nei due incroci sopra citati;
2) Più strisce pedonali con dossi, ben visibili anche di notte;
3) Più presenza della Polizia Locale dotata di Autovelox;
4) Installazione di Autovelox fissi in tutto il Litorale Ardeatino;
5) Nuova segnaletica stradale orizzontale e verticale;
6) Rivedere la Toponomastica con nuovi numeri civici in tutta Marina di Ardea, in quanto la stessa è totalmente inesistente;
7) Doppie strisce di mezzeria carreggiata e installazione di cartelli di “divieto di sorpasso” su tutto il Litorale Ardeatino;
8) Manutenzione ordinaria del manto stradale con intervento immediato di riparazione nell’eventualità che si riformino altre buche Killer;
9) Pulizia ordinaria dei marciapiedi e manutenzione ordinaria per la potatura delle aiuole comunali dei marciapiedi del Litorale;
10) Risolvere il problema indecoroso dell’allagamento da acqua piovana del Lungomare degli Ardeatini, Via Bologna, Via Catanzaro, Via Chieti, Via Aosta, ecc.
In attesa di un Vs intervento in merito ed un cortese riscontro circa la possibilità di poter conferire con Voi, cordialmente salutiamo.
Ardea, 08/05/2017

L’Associazione “RivaluTiAmo Marina di Ardea”
Il Presidente
Michele DI STEFANO

Scrivi un Commento

10 − 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy