Casilina News
Cronaca

Massimina: appartamenti, officina e bar allacciati ad una rete elettrica abusiva

massimina rete elettrica

Uno stabile intero, composto da 5 appartamenti, un bar ed un’officina meccanica senza autorizzazione, veniva rifornito abusivamente di energia elettrica da diverso tempo.

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia Roma Ostia sono intervenuti in via di Casal Lumbroso, e con la collaborazione dei Carabinieri Forestali di Ostia, hanno arrestato 8 persone per furto aggravato di energia elettrica, mentre due uomini, italiani di 62 e 64 anni, gestori di un officina priva di alcuna autorizzazione, sono stati anche denunciati per abbandono di rifiuti e attività di gestione non autorizzata. I due oltre ad essersi allacciati abusivamente alla rete elettrica, avevano realizzato un deposito di rifiuti pericolosi, e provocato anche uno sversamento di olii e fluidi meccanici, in violazione della normativa sulla tutela ambientale.

I militari supportati dai tecnici specializzati dell’ACEA, hanno rilevato l’allaccio abusivo alla cabina elettrica, stimando un danno di circa 29.000 €.

Continuando i controlli, sempre alla cabina elettrica, sono poi iniziate le vere soprese. Infatti è risultato che, anche il bar situato nella stessa palazzina, gestito da una 38enne romana, era allacciato abusivamente. I tecnici hanno stimato un prelievo irregolare di energia elettrica, quantificato in 37.000 €.

Infine, 5 cittadini romeni, di cui 3 uomini di 30, 34 e 62 anni e due donne di 36 e 44 anni, avevano realizzato degli allacci abusivi alle loro abitazioni, ed avevano effettuato dei prelievi abusivi stimati in circa 80.000 €.

Dopo l’arresto, le 8 persone sono state sottoposte agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Scrivi un Commento

dieci + quattordici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy