Casilina News
Tailorsan
Posti da visitare

Veroli, migliaia di turisti provenienti da tutta Italia per le festività pasquali

Veroli, sabato 7 ottobre previsti oltre 300 turisti in visita nel centro storico

Migliaia di turisti provenienti non solo dalla provincia di Frosinone ma dal nord al sud Italia. E’ questo il positivo risultato dell’intesa tra il Comune e la Pro Loco di Veroli per assicurare la fruizione dei siti museali durante le festività pasquali. Non meno di duemila persone – in gruppi organizzati in pullman ma anche tante piccole e numerose comitive in auto –  hanno potuto ammirare le indubbie bellezze artistiche, storiche, culturali ed archeologiche presenti nel centro storico.

“Un risultato davvero straordinario – dicono il sindaco Simone Cretaro e l’assessore al Turismo, Cristina Verro – frutto di una programmazione perché non si inventa nulla dall’oggi al domani. L’Amministrazione ha puntato fortemente sul turismo quale volano per generare un valore aggiunto in termini economici e queste positive esperienze ci rendono fiduciosi per il futuro. Ringraziamo della disponibilità e dell’impegno la Pro Loco che, insieme, ad altre associazioni del territorio contribuiscono a far conoscere Veroli anche sui canali social, ormai necessari sulla promozione turistica. Come pure Don Andrea Viselli e Don Angelo Oddi per l’apertura del Duomo e della Basilica di S. Salome”.

Cinque i pullman turistici provenienti da Vicenza, Somma Vesuviana, Benevento e Bari; privati provenienti da Napoli, Città di Castello, Roma, Avezzano e da ogni parte della provincia di Frosinone e zone del Lazio. Ma anche numerosi verolani che sono emigrati per lavoro e stazionano stabilmente a Milano, Treviso, Padova, che hanno visitato il museo archeologico e la sala dei roboni nel palazzo comunale che non avevano mai visto. “Come Pro Loco – dice il presidente, Gianluca Scaccia – abbiamo seguito le indicazioni dell’Amministrazione comunale. Ringrazio tutti i componenti del direttivo ed i sei ragazzi in servizio civile per l’impegno profuso in queste giornate. Come pure alla cooperativa l’Airone per l’organizzazione delle visite guidate. E’ stata un’esperienza utile che ripeteremo già nella prossima settimana con il ponte del 25 aprile”.

Non solo visite guidate però. Prima o dopo le visite ai musei, al calendario romano dei Fasti, alla Scala Santa, al Duomo di S. Andrea ed ai tanti scorci del meraviglioso centro storico di Veroli, i numerosi turisti hanno degustato i piatti ed i dolci della tradizione locale e degustato vini e bevande in ristoranti, pasticcerie e bar, tutti molto frequentati e, quindi, con indubbi benefici economici. “E’ la dimostrazione – concludono il sindaco Cretaro e l’assessore Verro – che il centro storico può essere volano turistico di tutto il nostro territorio. Una vocazione naturale che, senza stravolgerla, potrà dare risultati positivi in termini turistici ed economici a medio lungo termine”.

Scrivi un Commento

tre × tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy