Casilina News
Tailorsan
Attualità

Piglio, pubblicato il bando per la gestione dell’ex stazione ferroviaria

piglio bando stazione ferroviaria

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune Piglio, il bando di gara per l’assegnazione in concessione di un immobile di proprietà comunale, sito nel complesso della ex stazione ferroviaria, adiacente alla pista ciclabile che da Paliano giunge a Fiuggi, destinato ad attività turistiche, culturali e sportive. Il bando pubblicato evidenzia una locazione per la durata di un anno, con decorrenza dal prossimo 1 maggio fino al 30 aprile 2018 per lo svolgimento di attività ricettiva, consistente nella somministrazione di alimenti e bevande preconfezionati ai frequentatori, dando atto che il locatario, nel rispetto della normativa vigente, potrà organizzare in detti locali anche attività, iniziative, e manifestazioni ricreative e sportive (noleggio biciclette, etc.). Tale servizio potrà essere organizzato e gestito sia dalle Associazione di tipo sportivo, ricreativo, culturale, ambientale, sia da titolari di attività commerciali per la vendita e somministrazione di alimenti e bevande regolarmente iscritte alla C.C.I.A.A., con sede in Piglio.  “Mentre stiamo dando vita ad un calendario di iniziative per promuovere l’intera pista ciclabile in sinergia con la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) -sottolinea il Sindaco Mario Felli- abbiamo pubblicato questo bando, al fine di permettere ai sodalizi o privati di poter offrire  un servizio turistico e commerciale alle centinaia di fruitori della pista ciclabile.  L’ex stazione ferroviaria di Piglio, come le altre lungo il tratto, è un  vero monumento storico, la cui iconografia ci fa viaggiare tra passato, presente e futuro; e che ci consente, pertanto di assegnare lo status di “bene comune” a questo luogo che, per la sua destinazione, ha concorso alla genesi del concetto di mobilità e crescita del territorio.   Oggi, poi, le vecchie stazioni  ferroviarie non sono più concepite come meri luoghi di transito, di arrivo e partenza dei viaggiatori, non funzionando più la linea ferroviaria, ma stanno acquisendo,  una valenza commerciale e culturale, diventando luoghi d’incontro, di scambio e di relazione per tutti i cittadini. La stazione si apre al territorio, -conclude il Sindaco Felli– diventa agorà e si propone come polo di attrazione urbana, centro di servizi e funzioni polivalenti dedicati a tutti gli abitanti e fruitori vari”. Il canone mensile stabilito è di € 50,00.

Scrivi un Commento

17 + otto =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy