Casilina News
Tailorsan
Politica

Il PRC federazione Castelli, Colleferro, Litoranea manifesterà il 25 marzo a Roma contro questa Europa

PRC Velletri, in piazza per l'abolizione della Legge Fornero: al via il banchetto

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

PRC: La nostra Europa non è la Loro

Albano. Il 25 Marzo a Roma, in occasione delle celebrazioni per il 60° anno dei Trattati di Roma, protesteremo per ribadire che la nostra Europa non è quella della BCE, della Troika, della Merkel e di Junker. Il Partito della Rifondazione Comunista federazione Castelli, Colleferro, Litoranea invita i cittadini, i lavoratori, gli studenti a partecipare al corteo che partirà alle  ore 11.00, da Piazza Vittorio per affermare insieme che la nostra Europa non è quella che loro hanno realizzato.
I trattati di Maastricht e di Lisbona, costituzionalizzando il neo-liberismo, hanno svelato la natura di classe dell’Unione Europea, mediante la quale il capitale, in questi anni, ha portato i suoi attacchi più feroci nei confronti dei diritti e delle conquiste dei lavoratori.
La questione dei migranti, scatenatasi in seguito alla cosiddetta “Primavera Araba”, nella quale l’UE ha giocato un ruolo nefasto, ha disintegrato la vuota retorica di Schengen, dimostrando la totale incapacità da parte delle strutture comunitarie di far fronte ad una delle più gravi crisi umanitarie dalla seconda guerra mondiale.
Non possiamo che opporci fermamente a questa Europa reazionaria, nella quale l’unica libertà riconosciuta è quella di sfruttare il lavoro di altri esseri umani.
Non riteniamo, tuttavia, che il ripristino degli stati nazionali possa rappresentare la panacea di tutti i mali. Abbandonando ogni illusione circa il ritorno a politiche keynesiane, superate dalla storia, l’alternativa al neoliberismo non può che essere il protezionismo; allo sfruttamento dei lavoratori da parte della borghesia transnazionale, si sostituirebbe quello da parte delle borghesie nazionali. Una prospettiva altrettanto inaccettabile.
Reputiamo pertanto che la soluzione più praticabile sia quella di rottamare Maastricht e Lisbona, per ridare credibilità al progetto di un’Europa dei popoli e non del capitale, di un’Europa solidale e non delle frontiere.
Altri settori della sinistra di classe e del sindacato di base, sostenendo la necessità di rompere con l’Unione Europea e con la moneta unica, parteciperanno, alla manifestazione che partirà da Porta San Paolo alle 14,00. Entrambe le manifestazioni hanno un obiettivo comune: rompere la morsa liberista, economicamente neoautoriataria e ademocratica su cui è stata realizzata l’attuale Europa.
Per questa ragione auspichiamo la riuscita di entrambe le manifestazioni praticando sul terreno della lotta l’unità delle forze antiliberiste e anticapitaliste.

PRC federazione Castelli, Colleferro, Litoranea

Scrivi un Commento

18 + 11 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy