Casilina News
Ambiente

Il Coordinamento dei Sindaci per l’ambiente si è riunito a Ferentino

Riunione a Ferentino del coordinamento sindaci per l'ambiente

Il Coordinamento dei sindaci per l’ambiente si è riunito, lunedì pomeriggio, nell’aula consiliare del Comune di Ferentino. Erano presenti gli amministratori di Ferentino (sindaco Antonio Pompeo, assessore Franco Martini e consigliere Stefania Timi) Anagni (sindaco Fausto Bassetta), Paliano (sindaco Domenico Alfieri, vice sindaco Valentina Adiutori e consigliere Ugo Germanò), Pastena (assessore Aldo Sarracino), Gavignano (vice sindaco Carlo Tiberi), Colleferro (assessore Giulio Calamita), Acuto (sindaco Augusto Agostini), Serrone (assessore Antonietta Damizia), Patrica (sindaco Lucio Fiordalisio), Morolo (consigliere Mariano Pietroboni), Falvaterra (assessore Augusto Carè), Valmontone (consigliere Mirko Natalizia) e Ceprano (sindaco Marco Galli e assessore Elisa Guerriero). Ha seguito i lavori il consigliere provinciale Maurizio Bondatti, delegato all’Ambiente.

 

Dopo i saluti del sindaco Pompeo, Bassetta ha dato comunicazione della lettera che, a nome del Coordinamento, ha inviato al Ministero dell’Ambiente per chiedere il coinvolgimento attivo delle amministrazioni comunali nella fase di bonifica del Sin (sito di interesse nazionale) Valle del Sacco e per conoscere le linee guida da seguire in caso di richieste di insediamenti e impianti nell’area da bonificare. Inoltre, Bassetta ha informato gli altri amministratori circa l’incontro tenuto nei giorni scorsi alla Regione Lazio, nel corso del quale l’assessore Mauro Buschini ha illustrato il progetto di Centro di sorveglianza sanitaria ed epidemiologica che si intende realizzare all’interno del presidio ospedaliero di Anagni. A questo proposito, il sindaco ha annunciato che il Comune di Anagni organizzerà un incontro pubblico per presentare ai cittadini questo progetto e le altre prospettive della struttura.

Il sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, è intervenuto sull’impianto ex Cdr di località Castellaccio che, dopo il blocco della produzione avvenuto nel 2013 a causa di un incendio, la società Aria (una partecipata di Acea) intende riattivare. E’ stato ribadito che al momento nessuna autorizzazione è stata rilasciata e che dall’incontro che i sindaci di Paliano e Anagni hanno avuto con la proprietà sono emerse ampie rassicurazioni sull’impatto ambientale del nuovo impianto.

In merito al punto all’ordine del giorno relativo alla moratoria per nuovi impianti di trattamento di rifiuti, dal dibattito tra i Comuni che fanno parte del Coordinamento è emersa la necessità di approfondire il tema dal punto di vista tecnico, tenuto anche conto delle differenti situazione dei territori e del particolare bacino che la Valle del Sacco rappresenta. Fermo restando che precise indicazioni possono essere date in fase di revisione del Pucg (ex Piano regolatore) come già fatto dal Consiglio comunale di Ferentino. Un argomento che tornerà ad essere discusso nella prossima riunione del Coordinamento dei sindaci, fissata al pomeriggio del 7 aprile dal Comune di Colleferro nel dare disponibilità ad ospitare la riunione con all’ordine del giorno il ciclo dei rifiuti e gli Ambiti territoriali. Nello stesso giorno i Comuni sottoscriveranno anche il manifesto di intenti per il Contratto del Fiume Sacco, altro tema discusso nell’incontro di Ferentino, illustrato dall’assessore Guerriero, per verificare quanti Comuni hanno finora deliberato l’adesione e stabilire i successivi  passi.

Scrivi un Commento

tre × cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy