Casilina News
Tailorsan
Calcio

Atletico Morena, Fabio: “A Grottaferrata gara non bellissima ma vittoria pesante”

L’Atletico Morena dà un’altra bella spinta alla sua classifica. Dopo il netto successo sull’Indomita Pomezia, la squadra dei patron Enzo e Mauro Fabrizi ha sconfitto per 1-0 anche la Vivace Grottaferrata.

«Nonostante le difficoltà che hanno avuto ultimamente, non era semplice vincere sul loro campo – dice il centrocampista centrale classe 1991 Simone Fabio -, ma abbiamo capitalizzato al meglio il gol di Gavini a qualche minuto dalla fine del primo tempo. Nella ripresa avremmo potuto chiudere la gara, ma abbiamo sciupato qualche occasione e il risultato è rimasto in bilico fino all’ultimo. Comunque non abbiamo mai rischiato nulla anche perché la Vivace ha terminato anche in dieci la sfida. Non è stata una partita bellissima – conclude il concetto Fabio -, ma era troppo importante vincere».

Sei punti nelle ultime due partite: così l’Atletico Morena è salito a quota 24 e ha distanziato di tre lunghezze proprio la Vivace che ora è la prima delle squadre in zona play out. «Queste due vittorie pesano tantissimo – conferma Fabio -, ma sappiamo bene che davanti abbiamo altre partite molto importanti e che c’è da sudare ancora per ottenere la salvezza diretta. Credo che entro fine marzo la situazione possa essere più chiara, speriamo di poter giocare la parte finale della stagione senza pressioni di classifica».

Il centrocampista (che in realtà ha fatto anche il “falso nueve” nella sua avventura all’Atletico Morena) è arrivato a dicembre in questo gruppo. «Nella passata stagione mi sono diviso proprio tra Vivace Grottaferrata e Torrenova, poi all’inizio di questa stagione ero fermo. Conoscevo alcuni ragazzi qui all’Atletico Morena e da novembre ho iniziato ad allenarmi qui: ho trovato un bel gruppo e anche i risultati ora ci permettono di avere maggiore fiducia e serenità».

Nel prossimo turno l’Atletico Morena è atteso dal match esterno contro la Semprevisa che è quarta in classifica, ma sembra abbastanza lontana dall’eventuale corsa per i play off. «Probabilmente i loro stimoli saranno meno forti dei nostri, ma giochiamo fuori casa e non possiamo illuderci di trovare un avversario spento. Sarà una gara molto complicata e un pareggio indubbiamente potrebbe essere un buon risultato per noi, anche se andremo a Carpineto senza fare troppi calcoli».

Scrivi un Commento

16 + 10 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy