Casilina News
In primo piano Politica

Zingaretti incontra i Sindaci: niente fondi per gli ospedali di Colleferro e Palestrina?

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha incontrato stamane i Sindaci della zona dei Castelli romani e di Roma Sud. Ha annunciato che non ci saranno fondi per gli ospedali di Colleferro e Palestrina, mentre ha promesso investimenti per le strutture dei Castelli.

I fondi europei non saranno dunque indirizzati totalmente alla sanità locale. Sembra ci sia poco futuro per gli ospedali di Colleferro e Palestrina. Ricordiamo la diatriba nata dopo il trasferimento dei reparti di Ginecologia, Neonatologia e Pediatria e che nel 2015 Palestrina non avrebbe raggiunto le 1000 nascite. Ciò potrebbe far pensare che suddetti reparti possano subire ancora uno spostamento, magari nel policlinico Casilino, di recente ampliato, o in quello di Tor Vergata. Al momento si tratta solo di rumors che non trovano conferme ufficiali.

Inoltre, ricordiamo che i lavori per i nuovi reparti inaugurati dallo stesso Governatore a maggio 2015 sono terminati da tre mesi grazie alla società SOIM. Questi ultimi non hanno ancora ricevuto il compenso che gli spetta e i lavoratori hanno manifestato pubblicamente il loro disappunto.

La Regione Lazio è riuscita a ottenere oltre 3 miliardi di euro da spendere in vista delle direttive Europee per il 2020. Di questi, verranno utilizzati circa 2,5 miliardi di euro per saldare i debiti con enti locali e Asl, di cui 1,9 miliardi nella provincia di Roma e 568 milioni alle Asl Rm F-G-H. Inoltre, tra il 2013 e il 2015 sono stati stanziati 2,35 miliardi di euro più altri 4,2 miliardi di euro per le Asl di competenza, F-G-H.

Nicola Zingaretti, durante l’incontro a San Cesareo, nel Teatro Auditorium Comunale, con i sindaci del quadrante sud della Provincia di Roma, ha spiegato che per la nuova programmazione unitaria 2014/2020 i soldi destinati alla Regione Lazio sono pari a 3,3 miliardi di euro. Nell’area Sud dell’area metropolitana di Roma sono già stati programmati alcuni interventi. 93 per la casa e 87 per la scuola.

Per il rinnovamento delle strutture sanitarie sono previsti 9 interventi e una nuova Casa della Salute. Tuttavia, pare che i fondi europei siano destinati soltanto agli ospedali della zona dei Castelli, mentre non sembrano previsti soldi per gli impianti di Colleferro e Palestrina.

Tre interventi sono programmati per i teatri comunali, mentre per la banda ultralarga sono 10 gli interventi avviati in altrettanti comuni con data di fine lavori pianificata per il 2020. Per l’efficentamento energetico sono previste domande per 75 progetti. Per quanto riguarda l’assetto idrogeologico sono 28 i progetti già proposti per un totale di 107 milioni di euro.

 

Scrivi un Commento

2 + uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy