Casilina News
Tailorsan
Attualità

Paliano, presentato il progetto “Educare con efficacia”

Sabato 7 gennaio alle ore 10.00, presso la sala conferenze del Credito Cooperativo di Paliano, in piazza Marcantonio Colonna, è stato ufficialmente presentato il progetto “Educare con efficacia” rivolto al miglioramento dei nidi comunali. Il comune di Paliano ha ottenuto un finanziamento, rispondendo al bando della Regione Lazio, di 50mila euro di cui parte sono stati destinati a lavori di manutenzione, la restante somma finanzierà questo progetto educativo.

Ad aprire il seminario l’assessore alle Politiche Sociali Eleonora Campoli che ha tenuto a sottolineare come la vera forza del progetto sia l’impresa sinergica che si intende creare fra educatori, famiglie e bambini, «sostenendo la condivisione di modelli educativi tra genitori ed educatrici e offrendo strumenti per la lettura dei bisogni dei bambini e modelli di intervento. L’amministrazione comunale riconosce da sempre ai servizi all’infanzia e alla scuola un ruolo fondamentale per la crescita della comunità nel suo complesso. Ha investito e investirà sempre più risorse, non solo economiche, ma anche umane in questi settori così delicati e cruciali per lo sviluppo psico-fisico dei nostri figli».

Presente anche il vicesindaco e assessore alla Cultura Valentina Adiutori che ha evidenziato: «Oggi, oltre a festeggiare l’aver ottenuto un finanziamento che ha collocato Paliano al quinto posto su ottanta comuni, elogiamo questa nuova modalità formativa in cui vengono messe insieme le forze e gli intenti di genitori ed educatori che viaggeranno all’unisono, con un medesimo linguaggio verso lo stesso obiettivo, vale a dire il benessere dei bambini».

A seguire gli interventi dei progettisti e formatori di “Educare con efficacia”, Simona Rotondi, Alessia Pescosolido, Angelo Sordilli, Claudio Cervoni, che si sono innanzitutto complimentate con l’amministrazione comunale per l’estrema sensibilità ed impegno profusi nel progetto, lodando la capacità di saper rispondere ad esigenze e anticipare necessità future del nido comunale.

I relatori hanno poi illustrato nel dettaglio il progetto che ha lo scopo di migliorare la qualità didattica e l’ambiente di lavoro del nido comunale, coinvolgendo le educatrici, i genitori e i bambini in un percorso sperimentale che pone l’attenzione all’ecosostenibilità e mette il bambino al centro del percorso educativo. Concretamente verranno realizzate 4 attività, due rivolte direttamente alle educatrici ed ai bambini (medi e grandi) e una ai genitori. Nello specifico si tratta di incontri per genitori “Genitori si diventa”; laboratorio per bambini medi e grandi “La buona terra”; percorso formativo “Educare con efficacia: il bambino al centro” destinato alle educatrici; laboratorio “Incontriamo la realtà virtuale destinato alle educatrici.

Come la dott.ssa Rotondi ha sottolineato: «con questo iter progettuale non sarà solo il bambino ad essere al centro del programma, bensì l’intera comunità che ruota intorno al bambino, che viene consigliata ed educata al fine di offrire un servizio ottimale e sempre migliore. Inoltre, in accordo con l’amministrazione abbiamo deciso che i seminari saranno aperti a chiunque fosse interessato a partecipare, affinché gli effetti della formazione ricadano sull’intera comunità educante».

Alla tavola rotonda ha partecipato anche Enzo Rimicci, presidente del consorzio “Sintesi” e della “Cooperativa Sociale I Girasoli – Onlus” che sta promuovendo in tutta la Regione Lazio un progetto denominato “Scuole Inclusive” che ha lo scopo di fronteggiare il bullismo e promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità. A chiudere la mattinata, un eccellente pranzo a cura della sopracitata “Locanda dei girasoli”, un accogliente ristorante situato nell’antico quartiere del Quadraro a Roma, che nasce nel 2000 con l’obiettivo generale di promuovere l’inserimento lavorativo di persone con sindrome di Down, nobilitando e dando dignità alla persona attraverso un percorso individuale, di formazione e di inserimento lavorativo. «Investire nella formazione e nel perfezionamento dei lavoratori – ha spiegato il sig. Remicci – e credere nelle potenzialità di crescita delle person, significa andare oltre le disabilità oggettive di alcuni di noi permettendoci di alimentare un sistema di lavoro solidale ed etico ma non per questo meno competitivo e redditizio».

L’assessore Campoli ha così chiuso i lavori «Si è trattato di una intensa ed emozionante iniziativa di presentazione del progetto “Educare con Efficacia” in cui sono stati trattati temi di fondamentale importanza: la comunità educante (ruolo dei genitori e degli educatori) l’inclusione, la cultura della diversità, la povertà educativa, l’imprenditoria sociale. Relatori di assoluto livello che hanno dato un ampio respiro alla discussione. Un grazie particolare ai ragazzi della “Locanda dei Girasoli” e al presidente Enzo Rimicci, che hanno voluto presentare anche qui a Paliano il loro operato e con loro promuoveremo il progetto “Comuni Inclusivi” per l’attivazione di percorsi di inclusione sociale e lavorativa dei diversamente abili e dei soggetti svantaggiati. Una bella giornata di riflessione e condivisione di sogni, speranze, idee e valori. La nostra amministrazione intende, in un prossimo futuro, avviare un percorso con tutte le scuole di ogni ordine e grado finalizzato all’educazione sana ed efficace delle giovani generazioni, promuovendo sempre di più una sinergia tra insegnanti, educatori, genitori e rappresentanti istituzionali».

Scrivi un Commento

due × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy