Casilina News
Cronaca

Veroli, nel 2013 abusò di un minorenne: rinviato a giudizio dal Tribunale di Frosinone

L’associazione La Caramella Buona Onlus, attiva ed in prima linea da 20 anni contro la pedofilia, porta a casa l’ennesimo successo. Anche se quando si parla di abusi su minori e di pedofilia non si può parlare di successi perché nessuno vince.

Ieri 16 dicembre però, presso il Tribunale di Frosinone, è accaduto qualcosa. Il sig. G.G., di Veroli, operatore presso una cooperativa sociale in un centro diurno nella città ciociara, è stato rinviato a giudizio per aver abusato, nel 2013, di un ragazzo allora appena 13enne.

La vice Presidente dell’associazione La Caramella Buona la dott.ssa Anna Maria Pilozzi ribadisce “Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto oggi in Tribunale anche e soprattutto perché tale G.G., tramite il suo legale, aveva richiesto di poter procedere in giudizio con il rito abbreviato, che, come tutti sappiamo, in caso di condanna gli avrebbe concesso lo sconto di un terzo della pena.

Ebbene il Giudice ha negato questa richiesta. Io e tutto lo staff legale dell’associazione stiamo seguendo sin dall’inizio la situazione fornendo assistenza alla vittima minorenne ed alla famiglia e non escludiamo, purtroppo, che possano esserci altre vittime ed altri ragazzi coinvolti, proprio in virtù dell’attività lavorativa svolta dall’imputato.

A tal proposito, vogliamo sia fatta chiarezza sulla attuale posizione professionale dell’indagato poiché sembrerebbe ancora in servizio presso il centro diurno e, pertanto, ancora in contatto perenne con una categoria sensibile come quella di ragazzi minori e che versano in condizioni di disagio psicologico.” Il prossimo appuntamento sarà in udienza il 10 marzo quando si aprirà ufficialmente il dibattimento. Ci auguriamo che chiarezza sia fatta e che la giustizia faccia il suo corso.

Associazione La Caramella Buona

Per maggiori informazioni www.caramellabuona.org.

Scrivi un Commento

diciotto + quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy