Attualità

Ferentino, la giovane Veronica salvata da un cuore magnetico

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Roma, chirurgo del San Filippo Neri accusato di aver operato al posto del padre morto prematuramente, ex primario di urologia

Heart Mate 3 è il nome del cuore che ha salvato la vita alla 16enne Veronica operata all’ospedale Bambin Gesù di Roma.

Tecnologia e medicina, un binomio che si ripete. A volte la scienza fa miracoli. E’ il caso di Veronica, ragazza 16enne abitante a Ferentino, che da tempi soffriva di una miocardiopatia dilatativa davvero grave. L’operazione, eseguita dal dottor Antonio Amodeo, è stata fatta presso l’ospedale Bambin Gesù di Roma. La particolarità è che all’interno della ragazza è stato messo un cuore meccanico chiamato Heart Mate 3. La sua caratteristica principale è che consente di eliminare l’attrito tra le parti meccaniche e il sangue, riducendo sensibilmente le possibilità di otturazioni.

Il noto ospedale della capitale non è nuovo a queste cose visto che la prima realizzazione di un operazione con un cuore artificiale venne fatta nel 2002. Da allora sono stati impiantati oltre 60 cuori meccanici. Veronica è stata curata e operata da una equipe altamente professionale proveniente dal Dipartimento medico chirurgico di cardiologia pediatrica, diretta dallo stesso dottor Amodeo, responsabile ECMO e assistenza meccanica cardiorespiratoria.

Una storia che si conclude con il lieto fine. La vera innovazione, a volte, è presente anche in Italia e l’operazione della giovane Veronica ne è un esempio.

Benzina 1.879 €/lt Diesel 1.829 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 03-02-2023
Raggiungimi