Attualità

Truffe con finte polizze di assicurazioni e QR-CODE: l’allerta della Polizia Postale

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Truffe con finte polizze di assicurazioni e QR-CODE: l'allerta della Polizia Postale

L’ultima allerta in ordine di tempo contro le truffe segnalata dalla Polizia Postale sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS Online – Italia” con un post riguarda una nuova truffa con finte polizze di assicurazioni utilizzando il QR-CODE.

Truffe con finte polizze di assicurazioni e QR-CODE: l’allerta della Polizia Postale

La Polizia Postale e delle Comunicazioni raccomanda di fare attenzione alle chiamate, ai messaggi o alle sponsorizzazioni sui social network dove falsi operatori assicurativi propongono polizze ad un prezzo molto vantaggioso.

Il truffatore invia alla vittima un QR-Code associato alla targa dell’autovettura da esibire presso le ricevitorie abilitate per effettuare il pagamento. In realtà il QR-Code non contiene i dati dell’agenzia assicurativa ma quelli del truffatore: in questo modo si realizza la truffa e l’utente non riceve alcuna copertura assicurativa. Diffida da chi ti offre come unico metodo di pagamento il QR-Code e verifica che il destinatario del pagamento corrisponda ad una vera e propria compagnia assicurativa e non ad un privato.

Si tratta di un’efficace allerta che per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” può evitarci molti grattacapi. Nel caso siate comunque incappati in una frode di questo tipo potrete rivolgervi agli esperti della associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

Foto di repertorio