Notizie adv

Visura ipotecaria online, ecco la guida

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin

L’analisi ipotecaria, conosciuta anche come visura ipocatastale, riveste un ruolo essenziale nelle ricerche immobiliari. Questo documento fornisce la possibilità di verificare se un individuo è il vero proprietario di un immobile e se su di esso ci sono eventuali ipoteche.

L’esecuzione della procedura di Visura Ipotecaria può avvenire fisicamente presso la conservatoria dei registri immobiliari, che funge essenzialmente da agenzia del territorio. Tuttavia, esiste anche un approccio online che consente di ridurre i tempi di attesa e di evitare le code agli sportelli fisici.

Potrebbe sorgere la domanda successiva: come si effettua una visura ipotecaria attraverso Internet? Di seguito, spieghiamo i passaggi da seguire:

Visura ipotecaria online

Non tutti sono consapevoli della possibilità di richiedere una visura ipotecaria in modo rapido e conveniente direttamente sul portale ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Nella sezione “Consultazione personale” del sito, è accessibile gratuitamente e esente da tributi l’accesso al database ipotecario. Questo servizio è aperto sia alle persone fisiche che alle giuridiche, compresi enti pubblici, società e associazioni.

Per beneficiare di questa opzione, è necessario accedere ai servizi online dell’Agenzia, utilizzando metodi come:

  •  Identità SPID
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

La ricerca non è limitata agli immobili di cui il richiedente è proprietario o delegato. L’Ispezione ipotecaria telematica consente l’accesso al database ipotecario anche per coloro che non detengono alcuna quota di proprietà dell’immobile.

Attraverso questa visura, è possibile esaminare tutte le annotazioni e le iscrizioni dal periodo informatizzato iniziale (la data può variare tra gli uffici). Tuttavia, è importante notare che ci sono eccezioni, come specificato sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Ad esempio, il servizio di ricerca per persona fisica e nota potrebbe essere temporaneamente indisponibile in alcune province, come Trento, Bolzano, Trieste, Gorizia e altre città con il sistema tavolare.

Nel frattempo, esistono anche altre piattaforme intermedie, come Tutto Visure, che semplificano il download della visura ipotecaria, rendendolo accessibile anche tramite app su smartphone.

Visura ipotecaria costi

Ora ci poniamo la domanda: quale è il costo associato a una visura ipotecaria online?

Vale la pena notare che i costi possono variare in base al tipo di servizio richiesto. Secondo quanto riportato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, “Per ogni nominativo oggetto della ricerca sono dovuti 9,45 euro. Se nell’elenco sintetico relativo al soggetto sono presenti più di 30 formalità, saranno corrisposti ulteriori 4,73 euro per ogni gruppo di 15 formalità. Per ogni formalità consultata saranno dovuti 5,40 euro” (Fonte: Agenzia delle Entrate).

Il pagamento viene effettuato contestualmente alla richiesta del servizio attraverso il sistema pagoPA. È da notare che le commissioni possono variare a seconda dello strumento di pagamento scelto e del Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP).

Solitamente, la ricevuta viene generata entro pochi secondi dalla conclusione della transazione di pagamento da parte dell’utente. Tuttavia, in conformità con le specifiche di pagoPA, i tempi per la notifica della ricevuta potrebbero occasionalmente superare le 24 ore.

Infine, è essenziale tenere presente che la visura ipotecaria richiesta sarà accessibile per circa dieci giorni dalla data di emissione del documento. Trascorso questo periodo, potrebbe essere necessario ripetere la richiesta.