Cronaca

Operaio muore in incidente sul lavoro nel centro di Roma

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
roma trovato morto ragazzo

Secondo quanto riportato dall’Ansa, una nuova tragedia sul lavoro ha colpito la capitale romana. Questa mattina un operaio sarebbe rimasto ucciso in un cantiere di un palazzo in via Ludovisi, zona via Veneto.

Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che l’uomo sia rimasto schiacciato da un macchinario. Inutile l’intervento degli operatori sanitari del 118 che avrebbero provato a rianimarlo. Sul posto anche le forze dell’ordine che ora indagano sulla tragica vicenda.

Leggi anche: Controlli serrati a Torpignattara, Pigneto, Labicano e Prenestino: 3 denunce, ristorante chiuso e titolare di un bar multato

“Esprimo profondo cordoglio per l’incidente che è costato la vita ad un operaio impegnato in un cantiere del centro di Roma. Ancora una vittima sul lavoro, ancora una perdita insopportabile. Su questo fronte tutte le istituzioni devono essere ingaggiate e impegnate senza sosta per promuovere formazione e controlli affinché vi sia cultura del lavoro sicuro a tutti i livelli”.

A dichiararlo è l’Assessora alla Scuola, Formazione e Lavoro di Roma Capitale, Claudia Pratelli.

“Esprimo la mia vicinanza alla famiglia dell’operato edile morto in centro a Roma. E’ la 69° vittima sul lavoro nel Lazio dal gennaio 2023. Non è accettabile che in un Paese civile si continui a morire di lavoro. Come Istituzioni, a tutti i livelli, dobbiamo far sentire la nostra presenza con atti concreti. Abbiamo già affrontato il tema il mese della sicurezza sul lavoro il mese scorso in Aula con una mia interrogazione. Dobbiamo fare di più, e in fretta. Torno quindi a chiedere alla Giunta Rocca di attuare quanto prima il Piano strategico per la sicurezza sul lavoro e di attivare la task force, già istituita negli scorsi anni, insieme con gli Enti competenti in attività di controllo e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, per coordinare e sollecitare sul territorio la pianificazione delle attività ispettive”.

Così la consigliera regionale Pd del Lazio, Eleonora Mattia, membro della Commissione Lavoro alla Pisana.

«Una singola vita che perdiamo sul lavoro è una sconfitta per tutti. Le autorità competenti con il supporto dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e del Comando dei Carabinieri per la tutela del lavoro sono impegnati a ricostruire la dinamica dell’incidente, ma adesso è il momento del dolore e della vicinanza commossa che voglio far giungere alla famiglia della vittima». Così il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone, appresa la notizia dell’incidente avvenuto a pochi metri dalla sede del Ministero di via Veneto. Che ha aggiunto: «L’intensificazione degli sforzi a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro sono una priorità a cui lavoriamo incessantemente, in coordinamento con gli organi preposti per i controlli, coerentemente con le mozioni approvate dal Parlamento nelle scorse settimane. È fondamentale che la valorizzazione della cultura della prevenzione del rischio venga promossa a tutti i livelli».

Così in una nota il cordoglio del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Marina Elvira Calderone  per la morte dell’operaio in centro a Roma.


Per dovere di cronaca, e a tutela di eventuali indagati in caso di indagini, ci teniamo a ricordare che quanto detto non equivale a una condanna. Le prove si formano in Tribunale e l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio. Resta dunque valida la presunzione di non colpevolezza degli indiziati.

Foto di repertorio

Segui i nostri canali Casilina News su WhatsApp e su Telegram per restare aggiornat* su tutte le novità