Cronaca

Ostia Nuova, armi e droga in casa: arrestato un 58enne

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Autoriciclaggio internazionale e frode fiscale guardia di finanza frosinone

Militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale Roma, impegnati in un servizio di controllo del
territorio nella zona di Ostia Nuova, coordinati dalla Procura di Roma, hanno tratto in arresto un cittadino italiano di 58 anni, incensurato, trovato in possesso 2 pistole con matricola abrasa, oltre un chilo di cocaina, 12 chili e mezzo di hashish, diverse apparecchiature per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente nonché 17 tablet, 12 pc portatili, 4 hardisk e 10 cellulari, tutti verosimilmente, riconducibili a furti perpetrati sul litorale romano.

Ostia Nuova, armi e droga in casa: arrestato un 58enne. Le indagini della Guarda di Finanza. I dettagli sulla perquisizione domiciliare

Le attività delle Fiamme Gialle del 6° Nucleo Operativo Metropolitano di Roma sono scattate a seguito
dell’osservazione di movimenti sospetti effettuati da alcuni soggetti, noti alle forze dell’ordine, che da diversi giorni erano stati visti presidiare l’ingresso di una palazzina di edilizia popolare.

Una volta appurato che gli stessi dimostravano particolare attenzione al passaggio di un insospettabile cittadino italiano ivi dimorante, i finanzieri hanno perquisito l’appartamento occupato dallo stesso trovando, in diversi nascondigli, armi e droga.

Lo stupefacente era confezionato in panetti riportanti etichette adesive riferibili a personaggi dei cartoni animati mentre le due pistole – con matricola abrasa – erano nascoste in una intercapedine del bagno.

LEGGI ANCHE – Ancora controlli a Ostia, 2 arresti e una multa da 7mila euro a un’attività commerciale

Sono in corso, al riguardo, approfondimenti finalizzati ad accertare se le stesse siano state utilizzate in qualcuno dei numerosi eventi di fuoco che hanno interessato la zona di Ostia negli ultimi anni.

Al termine delle operazioni tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e l’uomo è stato condotto nel carcere di Regina Coeli in attesa dell’interrogatorio davanti al G.I.P..


Il provvedimento è stato emesso sulla base delle acquisizioni probatorie e, in attesa di giudizio definitivo, vale la presunzione di non colpevolezza degli indagati.

L’attività investigativa testimonia l’efficacia dell’azione della Guardia di Finanza nei servizi di controllo del
territorio a contrasto dei traffici illeciti e a tutela della sicurezza dei cittadini.

Foto di repertorio