Attualità Cronaca

Monte San Giovanni Campano, spacciava cocaina nel suo locale, arrestato 54enne

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Arrestato 54enne di Monte San Giovanni Campano per spaccio di cocaina

Nella serata del 3 agosto 2023, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sora, in collaborazione con i militari delle Stazioni Carabinieri di Monte San Giovanni e Casalvieri, hanno arrestato un 54enne di Monte San Giovanni Campano in quanto deteneva per fini di spaccio, all’interno di un locale pubblico dallo stesso gestito, oltre 80 gr di cocaina.

L’attività dei Carabinieri

Era già da tempo che l’uomo era nel mirino dei militari poiché nei pressi del locale dallo stesso gestito vi era un andirivieni di giovani che destavano sospetti. I carabinieri, pertanto, hanno fatto irruzione nel locale per procedere d’iniziativa ad una minuziosa perquisizione che si concludeva con esito positivo.

Leggi anche: Roma, controlli a tappeto della polizia: sei arresti, sequestrata droga e soldi

Inizialmente è stato rinvenuto un vetrino con sopra poste due strisce di cocaina pronte per essere inalate, nonché ben nascosti in altri spazi  sono stati rinvenuti circa 120 involucri termosaldati contenenti cocaina già pronta per la vendita per un tortale di circa 80 grammi.

La perquisizione ha permesso anche di rinvenire una ingente somma di denaro in banconote di piccolo taglio, elemento questo che faceva ipotizzare da subito che si trattasse del provento della vendita dello stupefacente. Nell’abitazione  dell’uomo veniva rinvenuto ulteriore denaro per un totale complessivo di circa 26.000 €. 

L’arresto

Ora i militari, sotto la direzione della Procura di Frosinone, analizzando il materiale rinvenuto, anche elettronico,  e sottoposto a sequestro, cercheranno di comprendere quali sono i canali di approvvigionamento dello stupefacente.

Il 54enne, a seguito della convalida della misura precautelare avvenuta in data odierna,  è stato posto agli arresti domiciliari così come disposto dal  Tribunale di Frosinone – Sezione del GIP.

È obbligo rilevare che l’indagato, destinatario della misura  cautelare, è, allo stato, solamente indiziato di delitto, e la  sua  posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Benzina 1.789 €/lt Diesel 1.759 €/lt GPL 0.699 €/lt Prezzi aggiornati al 28-11-2023
Raggiungimi